rotate-mobile
Attualità

Riforestazione urbana in provincia con 31 ettari di nuovi boschi

Saranno finanziati con circa 350 mila euro provenienti dai fondi garantiti dal Pnrr

Oltre 31 ettari di nuovi boschi in territorio veneziano, per un ottale di 31.380 piante messe a dimora, finanziati per circa 350 mila euro con fondi del Pnrr. Il ministero della Transizione ecologica ha accolto la proposta della Città metropolitana per la realizzazione di sette interventi di riforestazione nei comuni di Venezia, Martellago, Scorzè, Musile di Piave, Mira e Concordia Sagittaria.

Le aree interessate dall’intervento ricadono tutte nell’entroterra veneziano, nell’ambito della zona fitoclimatica del "Castanetum caldo-lauretum freddo", caratterizzate da clima sostanzialmente simile nelle diverse aree, che rientrano tutte nella pianura costiera e lagunare bonificata, sede di apporti sedimentari fluviali di Tagliamento, Piave e Brenta. Trattandosi per lo più di ex coltivi o di aree ancora attualmente coltivate, la lavorabilità è generalmente moderata, con buona dotazione di sostanza organica ed in ogni caso con necessità di lavorazioni profonde per la riuscita degli impianti di alberi ed arbusti.

Nuovi boschi Città metropolitana Venezia-2

«Tutte le proposte selezionate risultano coerenti con le strategie individuate dalla Città metropolitana di Venezia di adattamento ai cambiamenti climatici e di resilienza - sottolinea l’ente - Il Piano strategico metropolitano, approvato all'unanimità dai sindaci, individua la strategia generale di resilienza quale elemento fondante del governo del territorio. L’aumento delle superfici boscate rappresenta pertanto azione attuativa del piano, in linea con l’idea progettuale di salvaguardare e ampliare le aree naturali e valorizzare la rete ecologica metropolitana».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforestazione urbana in provincia con 31 ettari di nuovi boschi

VeneziaToday è in caricamento