Consumi stimati: la compagnia di fornitura gas restituisce in bolletta 11 mila e 500 euro

È accaduto a un pensionato di Murano che con l'aiuto dell'associazione Adico ha ottenuto un nuovo conteggio e un rimborso di circa 7.500 metri cubi che aveva pagato in più

Bollette alte? Potrebbe esserci un errore di calcolo da parte del fornitore, soprattutto quando i consumi sono stimati. L.P., pensionato 78enne residente a Murano, può rappresentare l’emblema. Dal 2010 l'uomo ha pagato 11 mila e 500 euro in più a una società di fornitura del gas, dato che l’azienda, nel corso di questi anni, gli aveva conteggiato un surplus di circa 7.500 metri cubi. Con l'intervento dell’Adico di Mestre, lo scorso 22 maggio, il venditore ha inviato una bolletta di conguaglio con la quale ha stornato al pensionato circa 11 mila e 500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Consumi stimati

L’uomo dal 2010 continuava a ricevere bollette di importo molto elevato, addirittura oltre i 5.155 euro, e a quel punto ha deciso di bloccare il pagamento per capire la situazione. In diverse occasioni ha spiegato inutilmente al fornitore che c’era qualche cosa che non andava nella stima dei propri consumi. Alla fine ha deciso contestare gli importi eccessivi delle bollette. Qualche giorno fa l’azienda ha scritto all’Adico confermando l’esistenza di una anomalia nei calcoli dei consumi stimati, anomalia facilmente rilevabile dall’ultima bolletta di 692 euro inviata all’uomo. “La fattura – spiega Carlo Garofolini, presidente dell’associazione – stimava un consumo di 24.479 metri cubi mentre il contatore segnava in quel momento 17.065 metri cubi, circa 7.500 in meno. Un errore evidente che è stato riconosciuto, e a seguito del quale è stata emessa una bolletta a credito di 11.525 euro, a favore del nostro socio. Siamo molto soddisfatti del risultato e, come sempre, suggeriamo a tutti gli utenti che ritengono di ricevere fatture eccessive, di approfondire, perché possono esserci errori in presenza di consumi stimati”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

  • Coronavirus, i numeri di oggi in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento