menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La rimozione della stella

La rimozione della stella

La "stea de Muran" se ne va: rimosso dopo undici anni il simbolo dell'isola

Dal 2007 campeggiava nel centro abitato di Murano. Realizzata e mantenuta dal maestro Cenedese, nel 2016 aveva ricevuto l'ordine di rimozione da parte del Comune

L'ordinanza di rimozione era giunta al maestro Mauro Cenedese nel 2016. Ora, dopo due anni e il tentativo disperato della cittadinanza di salvarla con una petizione online, la stella di Murano dice addio all'isola e a tutta la municipalità. L'opera d'arte, in vetro di Murano per l'appunto, da oltre 10 anni (dal 2007) troneggiava in campo Santo Stefano, divenendo di fatto un vero e proprio simbolo del centro abitato. Dopo anni di lotte «contro i mulini a vento», il proprietario si è visto costretto a cedere, accettando l'offerta di acquisto di un cliente.

Cenedese: «Anni di lotta vana»

Nel corso degli ultimi undici anni è stata la stessa famiglia Cenedese a pagare le spese di illuminazione e la messa in sicurezza. «Il nostro desiderio - ha commentato Cenedese in un post su facebook - era che in tutta l’isola di Murano ci fossero delle opere in vetro dei nostri maestri, per celebrare la nostra tradizione. Poco dopo è arrivato l’obbligo di rimozione, rispettato da tutti ma non da noi: la stella era ormai diventata parte integrante di Murano, tant’è che il Campo S. Stefano è ormai soprannominato "Campo dea Stea" da gran parte dei muranesi e la sua rimozione sarebbe stata una perdita per la nostra piccola comunità, ragione per cui abbiamo anche spesso rifiutato delle offerte di acquisto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Grave incidente tra mezzi pesanti in A4: un morto

  • Attualità

    Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

  • Cronaca

    Morto anche il papà del falconiere, Gianni Busso

  • Cronaca

    Un grande parcheggio scambiatore nell'area X-site a Jesolo

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

  • social

    Il gobbo di Rialto e la storia dell'ultimo bacio dei fustigati

  • Ristrutturare

    Bonus mobili 2021: come funziona e come ottenerlo

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento