rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Attualità Cavallino-Treporti

Cavallino riqualifica gli spazi del mercato e sistema il commercio itinerante

Modifica del regolamento con bancarelle vietate in via degli Armeni e via Pordelio. Divieto per le attività ambulanti in via di Saccagnana, Lio Piccolo e Mesole. In Consiglio comunale gli interventi di rigenerazione urbana

Il Comune di Cavallino Treporti aggiorna il regolamento per il commercio sugli spazi pubblici, in particolare quello itinerante. «Sulle aree nelle quali inizia ad avviarsi l’interesse da parte di privati ad aprire nuove attività rispetto alla riqualificazione urbana, paesaggistica e viaria - commenta il vicesindaco Francesco Monica - amministrazione e uffici comunali hanno ritenuto opportuno introdurre il divieto di vendita lungo entrambe le vie, comprese le pertinenze stradali, le piarde di sosta e la pista ciclopedonale».

Si parla di via degli Armeni e via Pordelio, nelle quali sta per essere completata la nuova pista ciclopedonale a sbalzo sulla laguna e la riqualificazione delle piarde di sosta lungo il waterfront lagunare. «Dobbiamo preservare la tutela e il decoro ambientale. Non è possibile inserire nelle piarde strutture fisse o mobili la cui dimensione andrebbe a danneggiare l’ambiente e per le quali ci sono notevoli restrizioni in termini di autorizzazioni paesaggistiche. Dobbiamo inoltre continuare sulla messa in sicurezza degli utenti che percorrono la via, sia in termini di viabilità che di mobilità. Lungo tutta via Pordelio e nelle piarde sarà quindi vietato il commercio itinerante – aggiunge il vicesindaco -. Concedere spazi commerciali sulle piarde obbligherebbe il Comune ad aprire procedure per renderlo possibile e questo vorrebbe dire disincentivare le attività e l’imprenditoria locale».

Decoro ambientale

Sempre per motivi di sicurezza stradale, al fine di evitare improvvisi rallentamenti e manovre brusche da parte degli automobilisti di passaggio, è stato introdotto nel regolamento lo spostamento delle attività ambulanti, in modo che siano poste più internamente rispetto alla via di affaccio. Questo, sia nell’area del parcheggio di Ca’ Savio, in via Treportina, per la quale è stato inserito il divieto di vendita nei primi 50 metri dalla via, sia a Cavallino, nell’area pubblica antistante il complesso “Mare Blu”, per la quale la nuova fascia di rispetto è di 30 metri da via Fausta. È stato anche inserito il divieto di commercio ambulante per via delle due Sorelle a Treporti, via del Casson e via della Marinona a Cavallino, al fine di preservare la tutela e il decoro ambientale, e per le vie di Saccagnana, Lio Piccolo e Mesole in quanto zona tutelata a rilevanza urbanistica e paesaggistica, a carattere storico. «Il regolamento vigente è stato introdotto vent’anni fa e deve necessariamente essere aggiornato rispetto alle nuove esigenze che si sono susseguite, soprattutto negli ultimi anni. Rimane confermato il divieto del commercio itinerante in tutti gli accessi a mare».

La riqualificazione

Interventi di rigenerazione urbana e riqualificazione sono inoltre previsti nell’area mercato di Cavallino, dove l’amministrazione punta a nuove linee di finanziamento per realizzare l’opera. L’assessore alle Opere pubbliche Nicolò D'Este con la sindaca Roberta Nesto spiegano che il progetto che intendono perseguire riguarda tutta l’area per un totale di 5 milioni di euro: parcheggi, l’ufficio Ztl di Ct Servizi e i bagni pubblici, l’area verde con panchine, la riorganizzazione del mercato estivo e dell’area eventi.

Il progetto

Un primo step sarà realizzato nel lato ovest con il rifacimento e la sopraelevazione dell’edificio esistente all’ingresso da via Fausta per il quale ci sarà anche uno spazio superiore, che potrà essere destinato alle associazioni e i gruppi sportivi che utilizzeranno le aree presenti. Sarà inoltre riorganizzata e ridistribuita l’area del mercato estivo.Un secondo intervento verrà poi sviluppato con l’inserimento di una struttura polivalente e il completamento dell’area verde circostante. Un’attenzione particolare sarà data con la realizzazione di aree polifunzionali sportive: un campo da basket e pallavolo, un’area skating, la zona per la bike sharing e la ricarica di cicli elettrici. «È un’opportunità da cogliere perché ci consente di accedere al contributo massimo di 5 milioni, di cui 3 per il nostro territorio, per realizzare il secondo step della riqualificazione dell’area mercato. Stiamo lavorando per la progettualità e per realizzare l’opera in tutto il suo complesso, per dare a Cavallino-Treporti un’area rigenerata che comprenda non solo agli attuali servizi, ma sia funzionale a nuove attività. Gli uffici comunali stanno portando avanti la procedura per accedere ai fondi del Pnrr per 1,4 milioni di euro, per realizzare il primo step dell’opera», commentano Nesto e D'Este.

Il Pnrr

«L’intervento che proponiamo non prevede consumo di suolo. Si interviene sulle superfici esistenti, demolendo la pavimentazione in asfalto e cemento esistente a favore della pavimentazioni di tipo drenante, che favorisce un’importante decementificazione del suolo consentendo di aumentare la permeabilità dell’intera area oggetto di intervento – continua D’Este -. Le nuove fasce verdi consentiranno il recupero idrico delle acque meteoriche, oltre a garantire un luogo ombreggiato durante il periodo estivo. È previsto tra gli interventi un nuovo impianto di illuminazione pubblica e una nuova rete di raccolta delle acque meteoriche. Una progettazione paesaggistica attenta che porterà sia benefici estetici sia notevoli benefici in termini ambientali».

«Un progetto di rigenerazione urbana complessivo di 5 milioni di euro che auspichiamo venga finanziato anche grazie alla partecipazione del Comune all’accesso di bandi e fondi – aggiunge l’assessore al bilancio Alberto Ballarin -. Gli investimenti in progetti di rigenerazione urbana, volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale, ambientale e culturale, rispondono appieno non solo della necessità del territorio di riqualificare alcune aree strategiche, ma anche alla filosofia della “Blue&Green community».

Area mercato_Cavallino_progetto completo_render (1)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavallino riqualifica gli spazi del mercato e sistema il commercio itinerante

VeneziaToday è in caricamento