menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Stagione balneare alle porte, Aja: "Procedere al ripascimento della pineta jesolana"

L'associazione albergatori di Jesolo al fianco degli associati, preoccupati di non avere a disposizione la spiaggia, avvicinandosi a grandi passi l'arrivo dei turisti

"Servono tempi certi per il ripascimento della spiaggia a Jesolo Pineta": è l'appello dell'associazione albergatori jesolana, che sostiene le richieste di vari soci, preoccupati per le condizioni dell'arenile, ridotto durante l'inverno, mentre si avvicina velocemente la stagione estiva e l'arrivo dei turisti.

Ritardi

“La mancanza di notizie certe sui tempi di completamento dei lavori – ha detto il presidente dell’associazione, Alberto Maschio – stanno preoccupando tutti gli operatori turistici. I nostri stessi associati e consiglieri Aja della zona ci hanno espresso delle forti perplessità, oltre al fondato timore che la spiaggia non sia pronta per quando la stagione entrerà nel vivo, dopo che ci siamo già mostrati in ritardo, comunque non preparati come città in questo avvio anticipato d’estate, con i turisti (anche stanziali) che hanno invaso la città”.

"Sabbia: biglietto da visita"

Per questo Aja, in accordo con Federconsorzi, ha deciso di organizzare una riunione con la presenza delle aziende interessate (ovvero quelle che operano nel tratto di arenile compreso tra le vie Orseolo e Bucintoro), e soprattutto del dirigente del Comune responsabile dei lavori, l’architetto Renato Segatto. L’incontro è stato programmato per lunedì pomeriggio, alle 15.30, alla “Casa del Turismo” di piazza Brescia. “Nel corso di questo incontro – ha ribadito il presidente Aja – cercheremo di fare il punto della situazione, auspicando di ricevere delle rassicuranti notizie, che tutti (a cominciare dagli imprenditori di quella zona), si aspettano. Nella fattispecie: data di completamento dei lavori e completa fruizione dell’arenile di pertinenza di ognuno. Jesolo è una città che offre molto ai suoi ospiti, ma è indubbio che l’arenile è il suo principale biglietto da visita e va garantito e salvaguardato in ogni modo. Vogliamo, insomma, risposte certe e azioni concrete, senza dovere assistere al solito scarica barile sulle competenze”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Attualità

Marea di borse in plastica invade la scala Contarini del Bovolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento