Firmato il quarto decreto per i risarcimenti dell'acqua alta di novembre

Così i beneficiari salgono a 1.020. Finora il Comune di Venezia ha liquidato 5 milioni di euro

Acqua alta a novembre 2019

Prosegue la distribuzione dei risarcimenti per i danni dell'acqua alta di novembre 2019. Il sindaco di Venezia ha firmato oggi il quarto stralcio del decreto, che porta a 1.020 (finora) i soggetti beneficiari, per un totale di oltre 5,1 milioni di euro erogati. I fondi, comunica l'amministrazione, «arriveranno direttamente a 121 privati e a 122 tra attività economiche, produttive, sociali e di culto che hanno visto definirsi positivamente la loro rendicontazione». Il tutto per un totale di 1.489.349,50 euro divisi in 307.006,80 per il primo blocco e 1.182.342,70 per il secondo. Gli importi si sommano ai quasi 3,7 milioni di euro già erogati nelle precedenti ordinanze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Risarcimenti

Per quanto riguarda i precedenti tre decreti, si ricorda che il primo è stato firmato il 18 aprile e si è andati a rimborsare 292 soggetti (215 privati e 77 imprese) con 854.142,88, con il secondo, del 4 maggio, sono stati raggiunti altri 272 soggetti (127 privati e 145 imprese) che hanno visto erogare un risarcimento pari a 1.425.274,98 euro, infine, con quello di lunedì scorso, 213 soggetti (72 privati e 141 imprese) hanno ricevuto 1.406.477,58 euro. Il nuovo decreto firmato è disponibile sul sito del commissario delegato all'emergenza per l'acqua alta di novembre 2019.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento