Riviera del Brenta, l'associazione dei comuni è un obiettivo concreto

Gianluca Forcolin, assessore con delega ai Rapporti con gli Enti locali, a Venezia ha incontrato otto primi cittadini dei dieci che compongono la Conferenza dei Sindaci della Riviera del Brenta per studiare l'iter dell'iniziativa

«La costituzione di un’associazione dei comuni della Riviera del Brenta, dotata di personalità giuridica, è un obbiettivo strategico per una così importante realtà territoriale del Veneto a cui la Regione è pronta a dare il suo appoggio. È il naturale coronamento di quella collaborazione già in atto ed una necessità per lo sviluppo economico e sociale di tutta l’area».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa

Queste le parole del vicepresidente della Regione del Veneto, Gianluca Forcolin, assessore con delega ai Rapporti con gli Enti locali, che, a Venezia, oggi ha incontrato otto Primi cittadini dei dieci che compongono la Conferenza dei Sindaci della Riviera del Brenta. Tema dell’incontro, l’individuazione delle modalità ottimali per affrontare l’iter amministrativo e legislativo mirato alla costituzione dell’associazione. Erano presenti i sindaci dei Comuni di Campolongo Maggiore, Fiesso d’Artico, Pianiga, Campagna Lupia, Mira, Stra, Camponogara e Fossò. «Oggi più che mai, le realtà territoriali di importante rilievo produttivo e sociale come la Riviera del Brenta – aggiunge il Vicepresidente Forcolin – devono consolidare quella sinergia tra gli enti locali fino ad ora assicurata in via informale. La Regione sostiene i Comuni su questa strada ed è pronta a supportarli nel percorso necessario. Non si tratta, infatti, solo di un obbiettivo ambizioso: Con la creazione di questo nuovo soggetto giuridico, i comuni conseguiranno un nuovo assetto istituzionale che garantirà maggior autorevolezza e incisività ai fini di promuovere la realizzazione di opere pubbliche e di sostenere le attività imprenditoriali, gli insediamenti produttivi, manifatturieri e culturali».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

  • Fiori d'arancio in casa Panatta: Adriano sposa la sua Anna a Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento