Attualità Tessera

Ancora incerto il futuro della Superjet International di Tessera

Bazzaro: «Serve l’intervento immediato del governo e una soluzione per ottenere la certificazione tramite Enac posticipando il termine dell'accordo fra Italia e Russia oltre il 12 settembre»

Il deputato e consigliere Alex Bazzaro con l'assessore al Commercio Sebastiano Costalonga

Superjet International di Tessera: la joint venture dell'aeronautica nata nel 2007 tra l'azienda italiana Alenia Aermacchi e l'industria russa Sukhoi Holding è in pericolo a causa del mancato aggiornamento di un accordo bilaterale, che scadrà il 12 settembre prossimo fra Italia e Russia. 

Nell'azienda veneziana vengono realizzati gli equipaggiamenti interni dei velivoli che giungono dalla Russia. Vengono anche fatti collaudi, revisioni, manutenzioni e la vendita di aerei in tutto l’occidente: vengono lavorati circa una quindicina di superjet 100 ogni anno. La Lega di Venezia ha accolto l’appello della Superjet International e si è già fatta portavoce delle loro istanze. «Va trovata una soluzione veloce per ottenere la certificazione tramite Enac e va posticipato il termine del 12 settembre - afferma il deputato Alex Bazzaro - Insieme all’assessore alle Attività produttive Sebastiano Costalonga giovedì mi sono recato in visita alla Superjet che rischia di chiudere se non verrà rinnovata l'alleanza tra i due Paesi. Serve l’intervento immediato del governo per mantenere nella sede del polo aeronautico di Tessera l'attività svolta dalla Superjet International, e garantire l’occupazione a oltre 200 dipendenti. Siamo al lavoro per scongiurare la chiusura di un’industria aeronautica civile che rappresenta un’eccellenza non solo veneziana ma italiana».
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora incerto il futuro della Superjet International di Tessera

VeneziaToday è in caricamento