San Michele al Tagliamento, parte il progetto di demolizione scuole Marconi e ricostruzione

Il costo dell’opera è di 1,9 milioni, coperti per 1 milione e 520mila euro da contributi regionali/statali

L’operazione di demolizione avverrà nel giro di un tempo breve. Nel frattempo la giunta comunale presieduta dal sindaco Pasqualino Codognotto ha approvato la delibera relativa alla nuova costruzione della scuola elementare “Marconi” di San Giorgio al Tagliamento. Il costo dell’opera è di 1,9 milioni, coperti per 1 milione e 520mila euro da contributi regionali/statali.

Il progetto

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco Codognotto: «Per quanto riguarda il nuovo plesso scolastico siamo in linea con i tempi che l’amministrazione aveva programmato. L’atto approvato dalla Regione e arrivato nei nostri uffici dà l’ulteriore certezza del finanziamento e ci permetterà di realizzare un nuovo plesso scolastico in via Nazionale nella frazione di San Giorgio. Sta proseguendo nei tempi stabiliti l’iter per arrivare a questo obiettivo atteso dalla nostra comunità». Il progetto infatti prevede la realizzazione di un fabbricato da adibire a scuola primaria da realizzare a seguito della demolizione di un edificio preesistente nel polo scolastico e sportivo di San Giorgio al Tagliamento.  Per quanto riguarda la copertura finanziaria, vista l’urgenza e l’entità economica dell’opera, l’amministrazione comunale ha aderito al programma avviato dalla Regione per la formazione del Piano triennale 2018-2020 di edilizia scolastica, stanziano 300mila euro per un totale di oltre 1,9 milioni. «A questa importante decisione – ha proseguito Codognotto – siamo arrivati attraverso un’analisi dei dati sull’attuale popolazione scolastica con le relative proiezioni future e i numerosi incontri ed informazioni assunte in riferimento alle moderne attività didattiche». Dal punto di vista storico si tratta di una delle prime scuole ricostruite nel dopoguerra risalente quindi ai primi anni 50. A seguito dell’incremento demografico ed alla richiesta di nuovi spazi fu ampliata sul lato sud per ospitare due ulteriori aule per ciascun piano negli anni ’79-80.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento