Dipendenti Unicredit di Venezia fuori ufficio: «Così l'azienda capirà il nostro disagio»

Sciopero e volantinaggio lunedì con le sigle sindacali Fabi, First Cisl, Fisac Cgil e Unisin davanti a varie sedi. «Ci sia un’assunzione di responsabilità sulle criticità della situazione»

Foto: sciopero dipendenti Unicredit dell’area commerciale di Venezia lunedì

Sciopero dei dipendenti Unicredit dell’area commerciale di Venezia lunedì mattina. L'agitazione ha comportato, secondo le sigle sindacali Fabi, First Cisl, Fisac Cgil e Unisin, «adesione elevata e la chiusura di oltre l’80% delle filiali, agenzie e uffici».

Prossime ore di astensione

«Il tentativo di sminuire la mobilitazione, da parte aziendale, con la comunicazione che non intende dar corso all’addebito dell’ora e trenta di sciopero solidale è stato rispedito al mittente - scrivono i sindacati -. I lavoratori e le lavoratrici di Unicredi Venezia continuano la loro mobilitazione anche nelle prossime giornate. Martedì 20 e giovedì 22 novembre ingresso posticipato di due ore, a partire dall’orario di lavoro di ciascuno».

Responsabilità

«Non intendiamo smettere ora di far sentire la nostra voce - affermano lavoratori e sindacati - affinchè vi sia un’assunzione di responsabilità a tutti i livelli sulle criticità della situazione organizzativa e del pessimo clima aziendale che si vive quotidianamente. Non si può semplicemente scaricarsi dalle proprie responsabilità facendo lo scaricabarile. In mezzo ci sono i lavoratori e le lavoratrici di Unicredit, che giornalmente con professionalità e senso di responsabilità continuano a fornire il miglior servizio possibile ai clienti con i mezzi a disposizione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento