Venerdì nero: sciopero di trasporti, scuola e sanità

La giornata di agitazione indetta dalle sigle sindacali porterà disagi specie sul fronte del trasporto pubblico. Prevista agitazione anche allo scalo di Tessera

Passeggeri agli imbarcaderi di Piazzale Roma alle 9.30

Uno sciopero di tutti i servizi: trasporti, scuola e sanità. Si aprono le porte sul venerdì nero che vedrà incrociare le braccia i lavoratori pubblici e privati. Salvo le fasce minime garantite per legge, sarà una giornata di passione per i pendolari, per chi è solito muoversi con gli autobus in città, nonché per chi dovrà prendere l'aereo. A proclamare l'astensione dal lavoro per 24 ore sono state le sigle Usi, Cub, Sgb e Sial Cobas.


Sciopero dei trasporti: annullato lo stop ai veicoli

Treni

Come di consueto saranno garantiti i servizi minimi nelle fasce di maggior frequentazione, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21. Lo sciopero inizierà alle 21 del 25 ottobre per terminare 24 ore dopo, alle 21 del 26 ottobre. Anche il trasporto urbano a Venezia risentirà dell'ondata di protesta.

Sciopero treni: dettaglio

Trasporto urbano

Anche Actv garantirà i servizi minimi, dalle 6 ale 8.59 e dalle 16.30 alle 19.29. Il servizio di giovedì terminerà regolarmente alle 2.30 del 26 ottobre, per poi riprendere a partire dalle 3.30 del 27.

Sciopero Actv: dettaglio

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Cav: due anni di canone Telepass gratuito per i residenti di Venezia, Treviso e Padova

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Oroscopo Paolo Fox oggi 10 gennaio 2021, le previsioni segno per segno

  • Bozza del nuovo Dpcm: stretta sui bar, punto su visite e scuola

Torna su
VeneziaToday è in caricamento