rotate-mobile
Sostenibilità / Marghera

Gli studenti della S.G. Bosco premiati al concorso Coreve sul riciclo del vetro

La classe 1^ A della scuola di Ca' Sabbioni ha proposto un'animazione digitale e vinto un assegno da 3000 euro

I piccoli studenti della scuola S.G. Bosco di Ca' Sabbioni ottengono un sostanzioso premio grazie ad un'animazione divulgativa sul tema del riciclo del vetro. L'idea della classe 1^ A, proposta ad un contest del Consorzio CoReVe, ha vinto il primo premio di categoria (classi prime e seconde, scuola primaria), pari a 3mila euro utilizzabili per l’acquisto di materiali didattici attraverso buoni Amazon. Gli alunni hanno ritirato il riconoscimento nel corso della premiazione che si è tenuta giovedì presso l'H-Farm campus di Roncade (Treviso).

Il concorso (CoReVe per la scuola - il circolo del vetro) si è rivolto per la prima volta all’intero sistema scolastico italiano, coinvolgendo 2.612 scuole per un totale di 125mila studenti. L'iniziativa ha lo scopo di promuovere una cittadinanza attiva e responsabile, sviluppare la sensibilità nel tema della raccolta differenziata, far conoscere il riciclo del vetro da imballaggio e il suo vocabolario specifico.

Con la guida delle insegnanti, gli studenti della S.G. Bosco hanno dato vita a una storia originale, arricchendola con disegni creati appositamente per un'animazione digitale. Il protagonista della narrazione è Borosilichetto, un vaso di vetro borosilicato che, a causa della sua composizione, non può essere riciclato. Sentendosi inutile e afflitto, Borosilichetto decide di improvvisarsi mago nella speranza di trasformarsi in vetro sodico calcico, una tipologia di vetro che invece può essere riciclata. I suoi tentativi si rivelano vani, così interviene un vero mago a cambiare il corso degli eventi.

La partecipazione al progetto, oltre a mettere in evidenza la creatività e l'impegno dei piccoli studenti, ha anche dimostrato che con la fantasia si possono veicolare insegnamenti fondamentali per il benessere del pianeta. La scuola S.G. Bosco è un esempio virtuoso in questo senso, come certificato dai riconoscimenti ottenuti negli ultimi anni in vari concorsi (“Insieme per gli oceani”, “Sicuramente”, “L’ambiente dice grazie”, “Federchimica”).

«È sempre bello incontrare ragazzi impegnati a trovare soluzioni innovative e pratiche che possono aiutare il pianeta e salvaguardare il loro futuro - ha commentato Gianni Scotti, presidente di CoReVe -. Le loro idee, il loro entusiasmo e soprattutto la voglia di mettersi in gioco per una giusta causa ci danno fiducia e ci ricordano la responsabilità di consegnare loro un mondo migliore di come ci è stato dato». Cuore dell’iniziativa è stato il programma di attività che CoReVe ha messo a disposizione degli istituti come supporto per approfondire argomenti legati alla sostenibilità e all’economia circolare: una serie di kit unplugged e digitali, sviluppati per essere utilizzati in autonomia dai docenti per la strutturazione di lezioni della durata di circa un’ora, dedicate alla sostenibilità del vetro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti della S.G. Bosco premiati al concorso Coreve sul riciclo del vetro

VeneziaToday è in caricamento