menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di Giorgio Bombieri

Foto di Giorgio Bombieri

Prosegue la rassegna artistica della Fondazione Bevilacqua La Masa: al Palazzetto Tito il sesto paesaggio

"20kHz (Aeonium), 2008-2021" è l'intervento sonoro proposto dall'artista Alberto Tadiello all'interno dell'esposizione "Come trattenere l'energia che ci attraversa. Paesaggi". Il progetto continuerà fino a domenica 9 maggio

Esposto al Palazzetto Tito il sesto paesaggio di Come trattenere l'energia che ci attraversa, la rassegna artistica – proposta dalla Fondazione Bevilacqua La Masa e curata da Stefano Coletto – che mette in mostra dieci interventi di autori emergenti e affermati che, attraverso linguaggi creativi differenti, raccontano la fragilità e la precarietà del legame tra l’uomo e la natura.

Il sesto paesaggio imprime una nuova configurazione allo spazio di Palazzetto Tito introducendo un intervento sonoro: l’installazione 20kHz (Aeonium), 2008-2021 di Alberto Tadiello, artista che vive e lavora in un ex panificio ai piedi delle Dolomiti e che ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in Italia e all?estero. Con la sua opera propone infatti agli spettatori un momento di stilizzazione percettiva e di inaspettata reazione fisica: «Loop 20kHz è il valore convenzionalmente utilizzato per discriminare onde soniche da ultrasoniche. Il lavoro si costituisce di 23 tracce audio – spiega l’artista –. Sono dei fischi, delle impressioni acustiche, delle contrazioni sonore. Ho osservato a lungo i grafici che ritraggono gli sviluppi e il progressivo ritiro dei ghiacciai alpini. Sono rimasto colpito dai modelli costruiti dagli scienziati per studiare le modifiche e gli spostamenti dei poli terrestri. Mi sono trovato di fronte a delle oscillazioni periodiche ma irreparabili. Non solo hanno frequenze e altezze, ma hanno una propria precisa densità. In acustica, questa densità si definisce in un fischio».

L’esposizione Come trattenere l'energia che ci attraversa. Paesaggi, che non prevede inaugurazioni, si articola attraverso un allestimento lento e diluito che sarà possibile visitare online fino al 9 maggio 2021. Al momento, infatti, l’apertura al pubblico è soggetta all'aggiornamento delle normative ministeriali. Il progetto ha già coinvolto gli artisti: Fabio Roncato, Silvia Mariotti, Francesco Jodice, Silvano Tessarollo, Marina Ballo Charmet, Mariateresa Sartori, Quayola, Alberto Scodro e Namsal Siedlecki.

Per maggiori informazioni: 041 5207797 | info@bevilacqualamasa.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento