menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A settembre 6 giorni da bollino nero: granturismo deviati e possibile chiusura varchi

Lo annuncia l'amministrazione comunale veneziana. Tornano in vigore le misure straordinarie per la gestione dei flussi in arrivo in città

Ci sono 6 giornate, nel mese di settembre, in cui a Venezia si prevede un afflusso tale di turisti da richiedere "misure urgenti per garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza e la vivibilità nella città storica": i cosiddetti giorni da bollino nero, ovvero l'1 e 2, 8 e 9, 15 e 16 del mese. Si tratta di date in cui è possibile una presenza straordinaria di visitatori in occasione della Regata Storica e di eventi correlati alla 75esima Mostra del Cinema, oltre che di turisti provenienti dalle località balneari del litorale.

Deviazioni e divieti

Come già stabilito nelle precedenti ordinanze, la polizia locale, in caso di necessità, potrà disporre deviazioni alla viabilità pedonale, inibire temporaneamente il transito ai non residenti e istituire sensi unici facendo transennare le eventuali aree interdette (anche utilizzando i varchi installati a piazzale Roma e fondamenta Santa Lucia). La circolazione veicolare sul Ponte della Libertà, se necessario, potrebbe essere limitata ai soli veicoli di conducenti abbonati alle autorimesse di Piazzale Roma e Tronchetto, ai taxi, ai veicoli dei noleggiatori, ai bus.

Lancioni granturismo

Inoltre nelle giornate indicate sarà istituito il divieto di sbarco agli abituali approdi di Riva degli Schiavoni (di fronte la caserma Cornoldi) per i lancioni gran turismo provenienti da Cavallino, Jesolo, Caorle, Musile e Quarto d'Altino, con deviazione agli approdi appositamente allestiti alle Fondamente Nuove. L'inosservanza delle disposizioni sarà punita con sanzione amministrativa da 25 a 500 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento