Anci Veneto, Pavanello a Roma: "Grave sospendere i fondi del bando periferie"

La presidente: " Incontro poco rassicurante perché la Commissione ha dimostrato di non avere ben chiari gli effetti negativi dello stop alle risorse per i Comuni"

La presidente di Anci Veneto, Maria Rosa Pavanello, è stata martedì a Roma in audizione alle Commissioni riunite Affari Costituzionali e Bilancio della Camera, per parlare della norma che sospende i fondi del bando periferie. "Incontro poco rassicurante. Anci Veneto a fianco dei sindaci, ma è importante continuare il dialogo per far comprendere al Parlamento le pesanti conseguenze del blocco".

Dialogo

"Rischia di essere un atto gravissimo - dice Pavanello - perché mina alle fondamenta il rapporto di rispetto e di fiducia tra istituzioni. Per questo Anci Veneto è al fianco di tutti quei sindaci che sono penalizzati da una scelta sbagliata. Siamo pronti a far sentire la nostra voce, ma è importante anche continuare a cercare un dialogo con il Parlamento per far capire cosa significa togliere queste risorse. L’Anci Veneto si appella a tutti i parlamentari veneti per modificare il Milleproroghe sul bando periferie l’effetto volano negativo sarebbe davvero pesante non solo per i sindaci, ma soprattutto per i territori e le comunità”.

Preoccupazione

“Sono stata in costante contatto con diversi sindaci ed è emerso in modo chiaro che l’incontro di oggi è stato poco rassicurante perché la Commissione ha dimostrato in più occasioni di non avere ben chiari gli effetti negativi dello stop alle risorse del bando periferie. Il quadro che mi è stato offerto è davvero preoccupante perché non va dimenticato che in alcune circostanze quei sindaci chi hanno pianificato investimenti rischiano di andare incontro a delle responsabilità erariali. E, inoltre, le amministrazioni che avevano accesso al bando periferie sono state escluse degli altri bandi e si trovano oggi, quindi, fuori gioco anche su quel fronte. L’Anci Veneto continuerà a lavorare e ci auguriamo ci siano delle altre occasioni di confronto per arrivare a modificare una norma che rischia di lasciare un segno profondo nell’attività delle amministrazioni per gli anni a venire".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Visite ad amici o parenti in casa: le regole per il Veneto da sabato

  • Visite in casa a parenti e amici: le regole per il Veneto a partire da domani

  • Come cambia da domani il Veneto: regole, restrizioni e cosa si può fare

  • Chiude la Coop alla Nave de Vero. Al suo posto potrebbe arrivare Primark

  • Col nuovo Dpcm, dal 16 gennaio il Veneto rimarrà (quasi sicuramente) in area arancione

  • Zaia conferma: «Il Veneto sarà in area arancione»

Torna su
VeneziaToday è in caricamento