Spiagge di Caorle ai nastri di partenza, lunedì si inaugura la stagione estiva

Alberghi e strutture aperte dal primo giugno. Ombrelloni distanziati. Sull'arenile di Levante vicino al chiosco Havana la cerimonia alle 15.30

Spiagge di Caorle, foto del Consorzio Arenile

La spiaggia è pronta, gli alberghi e le altre strutture ricettive pure: Caorle riparte e accoglie i suoi ospiti da lunedì 1 giugno, giorno in cui ci sarà la cerimonia del taglio del nastro alle 15.30, sulla spiaggia di Levante (vicino al chiosco Havana). A promuovere l'iniziativa è Federalberghi Caorle, la nuova associazione che riunisce tutte le imprese alberghiere della località balneare. A tagliare il nastro il sindaco di Caorle Luciano Striuli, in rappresentanza dell'amministrazione comunale, mentre in contemporanea gli albergatori della località apriranno gli ombrelloni allestiti dal Consorzio Caorlespiaggia.

«C'è grande fiducia e voglia di ripartire da parte degli operatori del ricettivo: consapevoli dell'eccezionalità del periodo e delle inevitabili difficoltà causate dalla pandemia», dicono da Federalberghi. Gli stabilimenti balneari sono allestiti con distanze ampie tra i singoli ombrelloni, ben superiori agli standard normativi: si va infatti dai 15 ai 20 metri quadrati di spazio per ogni posto spiaggia. Sono state acquistate attrezzature per garantire ogni giorno la sanificazione delle attrezzature degli stabilimenti. Particolare attenzione è stata riservata ai disabili che godranno di servizi dedicati e di carrozzine (sempre adeguatamente igienizzate) che permetteranno loro di accedere alla balneazione. L'amministrazione comunale ha avviato il progetto “Caorle estate assicurata” che garantisce la copertura assicurativa sanitaria agli ospiti della località.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono sicure le strutture ricettive», viene garantito: gli albergatori hanno investito per l'igienizzazione, adeguando le aree comuni al rispetto delle norme previste per fermare il coronavirus. «Non vediamo l'ora di offrire ai nostri ospiti un meritato momento di relax, di serenità e divertimento sulla nostra spiaggia e nelle nostre strutture dopo un periodo così difficile – ha detto il presidente di Federalberghi Caorle, Loris Brugnerotto – Gli operatori hanno fatto il possibile per rendere le strutture sicure e faranno l'impossibile per rendere memorabile la vacanza dei nostri ospiti». «Un altro buon segnale che la nostra località vuole dare ai turisti italiani e stranieri – ha commentato Striuli – Dal 1 giugno assisteremo ad una grande partenza della stagione balneare nella nostra Caorle. Gli ospiti potranno godere di una vacanza sicura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Un motociclista morto in un incidente stradale

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento