Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

Ludopatia? Anche no! Apre a Campalto uno sportello di ascolto

Il progetto, nato dall'incontro tra Auser, Spi Cgil e il dottor Silvano Felisati, è partito lo scorso 13 marzo. L'obiettivo è di replicare l'iniziativa a Marcon e Quarto d'Altino

Uno sportello di ascolto. Il 13 marzo scorso, nella sede Auser di Campalto in piazzale Zendrini 22, è iniziato il percorso del Progetto Ludopatia, frutto di incontri tra lo Spi Cgil Lega Laguna, il dottor Silvano Felisati - ex sociologo del Servizio dipendenze droga alcol e gioco (Serd) Ulss 3 Serenissima - e l’Auser, al fine di fornire specifiche informazioni e delucidazioni a chi è coinvolto direttamente o indirettamente nel crescente fenomeno della ludopatia presente con notevole incidenza nel territorio metropolitano  di Venezia.

Come funziona

«Si potrà quindi telefonare, per una prima informazione, al numero 041.5491445 ed essere richiamati dal dottor Felisati, che riceverà chi necessita di informazioni e delucidazioni inerenti alla patologia, nella sede Auser di Campalto, il mercoledì pomeriggio dalle 15 alle 18. Il Progetto Ludopatia appena inaugurato sarà via via corretto e aggiornato in base alle necessità, con la prospettiva di aggiungere eventuali altri recapiti, ove l’organizzazione sindacale metropolitana lo riterrà opportuno, non ultimo nei territori di Marcon e Quarto d’Altino, comuni che vedono una sempre maggior incidenza del fenomeno».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ludopatia? Anche no! Apre a Campalto uno sportello di ascolto

VeneziaToday è in caricamento