menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Troppo pericoloso raggiungere la ferrovia, serve un percorso pedonale o una ciclabile"

Studentessa universitaria scrive ai sindaci di Dolo, Pianiga e Mirano: "Arrivare al treno, per chi non è motorizzato, è rischioso. Si diano pari opportunità d'accesso al mezzo pubblico"

Si chiama stazione ferroviaria di Dolo, ma è situata a Ballò, cioè in una località che risulta pericoloso, senza una macchina o uno scooter, raggiungere a piedi o in bicicletta. "Serve una pista ciclabile, o un passaggio pedonale, per dare opportunità d'accesso a tutti al mezzo pubblico", scrive in una lettera inviata ai sindaci di Dolo, Pianiga e Mirano, una studentessa universitaria di Venezia.

"È vero - spiega Giulia, rivolgendosi ai primi cittadini delle località - l’autobus Actv é un servizio che collega Dolo a Venezia in modo abbastanza efficiente devo dire, tuttavia rimane il fatto che risulta un viaggio molto lungo, dato che esegue troppe fermate. Il problema é che l’altro mezzo di trasporto pubblico, il fantastico treno, veloce, confortevole, migliore per la salute (c’é chi soffre di mal d’auto e grazie al treno riesce a ovviare a questo problema), risulta invece scomodo, per chi abita a Dolo o Cazzago, e non ha ancora la patente, o una macchina, o semplicemente vorrebbe raggiungere la stazione a piedi o in bicicletta, perché il tratto, in assenza di passaggio pedonale o pista ciclabile, è molto pericoloso".

La lettera

"Ho spedito una lettera nella speranza di far luce sul problema - continua la giovane - e sottolineare il limitato e inefficiente collegamento che c'é tra Dolo e la stazione dei treni che ne porta il nome, ma che in realtà si trova a Balló. É rischioso davvero raggiungere la stazione di Dolo senza usare l'automobile, dunque andando a piedi o utilizzando la bicicletta, e ció é un vero handicap che coinvolge i comuni di Dolo, Pianiga e Mirano. I turisti stessi arrivano a Dolo, credendo di essere arrivati a destinazione, salvo trovarsi a dover ''passeggiare'' con tanto di valigie pesanti su un cavalcavia adibito solo alle automobili, per un tratto di strada notevole".

Giovani studenti e mamme

"Ragazzini senza patente o senza scooter - spiega la cafoscarina - sono ugualmente svantaggiati perché raggiungere la stazione di Dolo risulta veramente rischioso. Lo stesso vale per le mamme con bambini, o per le persone non motorizzate. Penso sia un vero peccato il fatto che Dolo sia collegata in modo cosí inefficiente alla sua stazione ferroviaria - conclude -. Spero che dopo questa lettera sia possibile per i comuni coinvolti intervenire in un modo risolutivo. Il tratto pericoloso inizia all'altezza dell’ipermercato Lando fino alla fine del cavalcavia. Il servizio navette omnibus Actv da Dolo alla stazione non é sufficiente. Vi invito a creare un percorso pedonale e ciclabile da Dolo a Balló, fino alla stazione dei treni, e confido in una risposta".



 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento