Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Partito l'anno scolastico, il piano per Mestre: quote massime agli iscritti stranieri e servizi per l'integrazione

L'assessore alla Coesione sociale del Comune di Veneia, Simone Venturini, riepiloga le azioni in fase di attivazione per evitare "l'effetto ghetto" e contribuire a un corretto inserimento delle nuove generazioni di origine migratoria negli istituti

 

All'inizio dell'anno scolastico il punto sulla situazione delle presenze di bambini di origine straniera nelle classi del comune di Venezia. Previsto un tetto del 40%, dopodiché i piccoli devono essere ridistribuiti in modo più equo. Uffici scolastici, scuole, Comune e Regione collaborano per garantire "un servizio di qualità che favorisca apprendimento ed integrazione": si prevede il rinforzo dei trasporti e l'inserimento di interpreti a disposizione per aiutare le famiglie straniere al momento dell'iscrizione dei figli. Il protocollo vedrà la piena attuazione nel prossimo anno scolastico

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento