Attualità

Tutti pazzi per lo street food: cresce la passione per i cibi "su 4 ruote", +42% in 5 anni

Dagli alimenti tradizionali a quelli gourmet: le imprese escono dai locali si spostano sulla strada. “Produzioni artigiane semplici, gustose e tradizionali e sempre più trendy”

Caldo o freddo, dolce o salato, locale, estero. Lo street food, soprattutto negli ultimi 5 anni, è stato protagonista di un boom, riuscendo a conquistare sempre più sostenitori, tra i produttori e tra i consumatori. Calamari, hamburger, focacce, pizze, formaggi e insaccati, fino ai prodotti gourmet bio o vegani di nuova concezione. Ormai quasi ogni prodotto veneto può essere trasformato in un piatto da degustare passeggiando. Che il trend sia in ascesa lo si intuisce dai numerosi festival che propongono appuntamenti dedicati, oltre che dai dati: quello sulle attività di ristorazione ambulante al 31 marzo 2018, rispetto a 5 anni prima, segna a Venezia un +41,7%. Valori ancora più alti si registrano in altre province venete.

Ristorazione di qualità

“Il tutto con il massimo rispetto delle materie prime, delle regole sanitarie e delle tecniche di lavorazione - sottolinea Christian Malinverni, responsabile della federazione Alimentaristi di Confartigianato Veneto - che sono le caratteristiche principali delle nostre produzioni artigiane, da sempre riconosciute per la loro genuinità e specialità". Nella nostra regione, secondo i dati rielaborati dall’ufficio studi della Federazione su fonte UnionCamere-Infocamere, nel 2018 le imprese registrate come “attività di ristorazione ambulante” sono 206 e sono cresciute del 69% nell’ultimo quinquennio, contro un totale di 2.729 e una crescita media nazionale del +58,9%.

Attività "giovane"

Per Malinverni il settore "ha l’occasione di diventare opportunità sia per le imprese tradizionali che innovano e diversificano, sia per le nuove realtà che propongono nuovi stili gastronomici". "Lo street food è una realtà viva e creativa – sottolinea -, l’artigianato che esprime i valori autentici della nostra e di altre culture”. I dati raccontano anche di 39 attività gestite da under 35 nel 2018 (18,9% sul totale delle imprese) e di 14 imprese gestite da stranieri (6,8%). Tra le province, Padova ne registra 68, seguita da Verona 38 e Venezia 34. Negli ultimi 5 anni a Treviso, Vicenza e Verona le attività a 4 ruote sono raddoppiate (+100%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti pazzi per lo street food: cresce la passione per i cibi "su 4 ruote", +42% in 5 anni

VeneziaToday è in caricamento