rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Attualità

Più di 5mila alla "Su e Zo per i ponti di Venezia"

L'edizione 2022, per la quale è stato scelto lo slogan "Apri nuove strade", si è snodata come di consueto su due percorsi: quello completo, di 11 chilometri, con partenza e arrivo a Piazza San Marco e quello breve, di 5 chilometri e con 18 ponti, riservato soprattutto alle scuole dell'infanzia e primarie

Erano in 5.500 questa mattina al via della quarantaduesima edizione della "Su e Zo per i ponti di Venezia", la tradizionale passeggiata non competitiva di solidarietà alla scoperta della città, organizzata dall'associazione di promozione sociale TGS Eurogroup con il patrocinio del Comune di Venezia, tornata a disputarsi dopo i due anni di stop a causa della pandemia.

L'edizione 2022, per la quale è stato scelto lo slogan "Apri nuove strade", si è snodata come di consueto su due percorsi: quello completo, lungo 11 chilometri, con partenza e arrivo a Piazza San Marco, ha attraversato 39 ponti cittadini. Il percorso breve, di 5 chilometri e con 18 ponti, riservato soprattutto alle scuole dell'infanzia e primarie, ha preso invece il via dal Porto di Venezia, per concludersi ugualmente in Piazza San Marco. Una giornata di festa, aperta dalla Santa Messa celebrata nella Basilica di San Marco da don Igino Biffi, responsabile dell'Ispettoria Salesiana "San Marco" Italia Nord-Est, ente promotore di TGS Eurogroup, e conclusa poi con le premiazioni, sempre in Piazza San Marco, alla presenza, per l'Amministrazione comunale, dell'assessore alla Promozione del territorio.

«Siamo molto soddisfatti - ha commentato il direttore generale di TGS Eurogroup Igino Zanandrea - Abbiamo avuto il massimo dei partecipanti previsti, e il sistema di partenze scaglionate ha permesso di gestire le presenze nel modo migliore».

Al termine dell'evento sono stati assegnati riconoscimenti a ciascun partecipante, che ha ricevuto una medaglia da collezione, e ai gruppi con oltre 50 iscritti, ai quali è stata donata una targa in ceramica artigianale. Medaglie e targhe avevano raffigurata la chiesa di San Francesco della Vigna, nel sestiere di Castello.

I premi speciali, realizzati dai vetrai di Murano, sono andati invece ai gruppi più numerosi in assoluto nelle varie categorie. Questi i vincitori:

  • Scuola dell'infanzia:  "San Francesco di Sales"  di Venezia
  • Scuola Primaria: "Maria Ausiliatrice" di Montebelluna (Treviso)
  • Scuola Secondaria di 1° grado: Istituto Comprensivo "Lucia Schiavinato" di San Donà di Piave (Venezia)
  • Università: Gruppo studenti del Corso di Laurea in Scienze Motorie dell'Università di Padova
  • Gruppo straniero: Planinsko druvstvo Rasica Ljubljana, Slovenia

Ben sei le scuole presenti con oltre 100 iscritti tra alunni, genitori, insegnanti e simpatizzanti, che si sono invece divise il premio "Don Dino Berti", dedicato al fondatore della Su e zo, che attribuisce buoni spesa per l'acquisto di materiale didattico o sportivo.

Anche quest'anno la manifestazione ha avuto uno scopo solidale. Il ricavato odierno sarà devoluto in beneficenza a favore della Missione Salesiana di Quebrada Honda, in Perù.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 5mila alla "Su e Zo per i ponti di Venezia"

VeneziaToday è in caricamento