Attualità

L'isola della libertà è in Ungheria: verso Sziget, uno dei più grandi festival mondiali

La 27ma edizione si svolge dal 7 al 13 agosto 2019. Appuntamento per centinaia di migliaia di ragazzi, tra 60 stage e oltre mille spettacoli

Parlando di festival musicali "sull'acqua", uno degli esempi più notevoli arriva dall'Ungheria. Nato nel 1993 come rassegna per gruppi locali, Sziget (7 - 13 agosto 2019) è diventato quasi subito un evento che ha attirato grandi nomi della musica internazionale e, nel giro di qualche anno, uno degli appuntamenti musicali più popolari di tutto il mondo.

E probabilmente tra gli elementi che hanno reso Sziget quello che è c'è proprio l'acqua: tutto si svolge esclusivamente su un'isola (in ungherese sziget, appunto) a Budapest, nel mezzo del fiume Danubio, un'isola che per una settimana diventa luogo di "musica, sole, amore e arte". Centinaia di migliaia di giovani da tutto il mondo vi si danno appuntamento ogni anno per passare giornate spensierate, mentre tutto attorno scorre l'acqua che delimita l'area del festival, della vacanza e di tutta l'esperienza Sziget.

Dentro c'è un cartellone di eventi impressionante: Sziget mette insieme un programma molto vario e difficilmente ripetibile da un’altra manifestazione europea con world music, teatro, cabaret, installazioni, performance, arte, più un pubblico proveniente da oltre 100 nazioni diverse. Tra il 7 e il 13 agosto, per la 27/a edizione, tra gli altri si esibiranno come headliner: Ed Sheeran, Florence + The Machine, Foo Fighters, The 1975, Post Malone, Twenty One Pilots, Martin Garrix e The National. Complessivamente, la programmazione si candida ancora una volta ad essere una delle più eterogenee e intense tra i festival e le rassegne europee.

Non manca la rappresentanza italiana: ci sarà il duo indie-pop-rap Coma Cose, che soprattutto dal vivo riesce a trasmettere grande energia con un hip hop scandito da una forte contaminazione techno e drum'n'bass; e poi I Hate My Village, collettivo formato da Fabio Rodanini (Calibro 35), Adriano Viterbini (Bud Spencer Blues Explosions), Alberto Ferrari (Verdena), Marco Fasolo (Jannifer Gentle). Sul Samsung Colosseum, invece, ci saranno Luigi Madonna, Verrine & Polarize, Younger Than Me, Marvin & Guy.

Sul LightStage, prodotto da l’Alternativa Events, durante le ore diurne si alterneranno band e cantautori di generi musicali diversi che apriranno la giornata ai dj set pomeridiani e serali che vedranno alternarsi sul palco Mr. Bogo, Carlo Chicco e Fab MayDay. Per quanto riguarda i live invece ci saranno sia nomi ben noti al pubblico italiano ed altri pronti per iniziare la propria carriera: B., The Big Ska Swindle (I-Uk), Black Snake Moan, Bowland, Francesco De Leo, Go!Zilla, Gulliver, Her Skin, Lucia Manca, Pop X, Queen Alaska (D), Salice, Viito. Un palco che costituisce un unicum nel panorama dei festival internazionali grazie al progetto sviluppato da L’Alternativa Events fin dal 2012 in collaborazione con Sziget Festival: la concept area include una zona di campeggio upgrade, un ristorante che offre tipica cucina italiana ma anche prodotti vegani e gluten free, un'area workshop.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'isola della libertà è in Ungheria: verso Sziget, uno dei più grandi festival mondiali

VeneziaToday è in caricamento