Attualità

Tamponi anti Covid a 900 lavoratori veneziani delle poste

Saranno somministrati dal 14 dicembre al personale d'ufficio, di sportello e ai portalettere

Poste del Veneziano, archivio

Agli impiegati degli uffici postali e ai portalettere veneziani, 900 dipendenti, dal 14 dicembre saranno somministrati i test anti Covid-19. Lo ha annunciato il condirettore di Poste Italiane, Giuseppe Lasco. Nel Veneziano gli impiegati e gli sportellisti prestano servizio in oltre 130 tra uffici postali e centri di recapito. «Stiamo consegnando in queste ore - spiega Lasco - più di 200 mila tamponi su tutto il territorio nazionale. Sono stati contrattualizzati in tutta Italia migliaia di operatori sanitari abilitati a somministrare i tamponi». 

L'adesione al tampone sarà in forma volontaria. Durante l’emergenza sanitaria, Poste Italiane ha garantito i servizi essenziali e recapitato corrispondenza e pacchi. Per proteggere i propri dipendenti e la clientela, l’azienda ha consegnato milioni di mascherine, confezioni di gel disinfettante e guanti e ha attivato la sanificazione periodica degli uffici postali, in cui sono stati installati anche divisori in plexiglas, dei mezzi di trasporto e delle sedi operative. Sono in corso le installazioni dei rilevatori della temperatura.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi anti Covid a 900 lavoratori veneziani delle poste

VeneziaToday è in caricamento