Studentessa dell'università Ca' Foscari tra i 4 vincitori del contest nazionale "In un altro mondo"

Tania De Luchi, iscritta al corso di laurea in lingue, civiltà e scienze del linguaggio, partirà alla volta del Brasile per un mese di volontariato

Studentessa di lingue dell'Università Ca' Foscari tra i 4 vincitori del contest "In un altro mondo"

Tania De Luchi, studentessa di lingue, civiltà e scienze del linguaggio all'Università Ca' Foscari di Venezia è tra i vincitori del contest per giovani volontari under 30 "In un altro mondo" e rappresenterà l'Italia nella quarta edizione del progetto promosso dalla conferenza episcopale italiana in collaborazione con caritas e sostenuto con i fondi 8xmille alla chiesa cattolica. La studentessa partirà ad agosto alla volta del Brasile e insieme a Carmen, Veronica e Andrea, gli altri ragazzi selezionati dalla giuria, vivrà un mese all'insegna del volontariato. 

«Chiederemo ai giovani che partiranno ad agosto di mettere per un mese al centro della propria vita gli altri. - dichiara Matteo Calabresi, responsabile del Servizio CEI per la promozione del sostegno economico alla Chiesa - Aiuteranno, condivideranno, parteciperanno pienamente alle attività quotidiane delle comunità locali ospitanti. Facendo questo, però, non saranno solo volontari tra le persone più bisognose ma anche testimoni del proprio Paese».

Il concorso 

Il contest si è svolto tramite un camp di formazione il 4 e 5 giugno dove i 4 vincitori e altri 16 loro coetanei hanno partecipato ad attività di gruppo, pratiche di storytelling ed esercizi sul campo con la guida di un panel di relatori di spicco nel campo del sociale. Infine, si sono tenuti i colloqui individuali dai quali sono emersi i nomi dei 4 vincitori. Al camp è seguito un workshop di formazione, il 18 e 19 giugno, per far conoscere ai ragazzi i luoghi di destinazione più da vicino e spiegare loro le attività di volontariato richieste e le modalità da seguire per l'attività di reportage. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tania De Luchi e il suo progetto di volontariato

Tania, di 23 anni e originaria della provincia di Treviso, è una ragazza appassionata di comunicazione e culture diverse, ama la fotografia, viaggiare, leggere ed è convinta che il volontariato sia la sua strada. Ha già svolto diverse esperienze all'estero, prima in una casa per bambini in Bolivia e poi in Madagascar per il servizio civile. Questo agosto, invece, partirà per Fortaleza dove si dedicherà nello specifico alle donne e alle ragazze adolescenti incinte provenienti dalle favelas brasiliane. Si tratta di giovani donne allontanate dalle famiglie e accolte, con i propri figli, dall'associazione diocesiana “Maria Mae da vida” (Maria Madre della vita). All'interno della struttura vengono offerti alle ragazze corsi di formazione professionale, attività ludiche, ricreative, culturali e cure mediche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento