menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tartaruga "caretta caretta" spiaggiata a Ca' Savio, la prontezza di spirito le salva la vita

Allarme lanciato all'associazione Verdelitorale e al Wwf. La tartaruga è stata trasportata al Centro cetaceo di Riccione, dove è stata sottoposta a tutte le cure. È in fase di ripresa

Ora si trova in prognosi riservata al Centro cetaceo di Riccione, specializzato nel recupero, nella cura e nella riabilitazione delle tartarughe marine. Stanno leggermente migliorando le condizioni di salute della tartaruga trovata un paio di giorni fa spiaggiata a Ca' Savio, all'altezza dell'accesso al mare di via Retrone.

Il recupero

Grazie alla prontezza di spirito di Vittorio e Donatella nell'avvistamento della tartaruga in difficoltà e all'immediato contatto con Verdelitorale e con il Wwf Oasi Alberoni, è stato possibile per gli operatori della Capitaneria di porto recuperare la tartaruga "Caretta, caretta", con un carapace di 45 centimetri, e trasportarla al centro di primo soccorso al Lido. La tartaruga è stata poi consegnata ai volontari della Fondazione Cetacea onlus di Riccione, dove è stata sottoposta a tutte le cure del caso.

In attesa della completa guarigione

Ora associazione e Wwf rimangono in attesa di una pronta guarigione della Caretta Caretta, prima di rimetterla in mare come successo quattro anni fa con la tartaruga "Amleto". e per una rimessa in mare come accadde un quattro anni fa con la tartaruga Amleto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento