Attualità

Taser alle forze dell'ordine, Fsp: «Stop sperimentazione, intervenga Salvini»

Il sindacato chiede che la pistola elettrica venga consegnata definitivamente agli agenti

«Sono anni che attendiamo dotazioni che ci consentano maggiore efficienza e sicurezza, anni che sentiamo parlare di sperimentazioni, lunghe, infinite, anni dopo cui, ancora, non tutti i poliziotti hanno ancora a disposizione neppure un banale spray antiaggressione, che vede le scorte finite da sei mesi, anni dopo cui, finalmente, si è passati a considerare la possibilità di darci finalmente i taser, è stata avviata la sperimentazione, e adesso che è finita che si fa? Si prolunga la sperimentazione. Sembra davvero una presa in giro». A parlare è il sindacato Fsp Polizia di Stato, che chiede che si passi al più presto alla consegna di questo strumento a tutte le forze dell'ordine e, in questo caso, agli equipaggi delle volanti delle questure mancanti del Veneto, agli agenti dei commissariatii e delle specialità.

La notizia delle ultime ore è che la sperimentazione potrebbe essere prolungata di tre mesi, dopo i primi sei mesi di utilizzo in tredici città (Milano, Napoli, Torino, Bologna, Firenze, Palermo, Catania, Padova, Caserta, Reggio Emilia, Brindisi e Genova).  “I primi sei mesi di utilizzo dei taser in sperimentazione ha dato ottimi frutti – dice il segretario regionale di Fsp Mauro Armelao –. Ma allora una volta di più non si comprende a cosa serva continuare a sperimentare qualcosa che funziona benissimo, e questo mentre, ovviamente, gli operatori della sicurezza continuano a subire aggressioni e danni di ogni genere affrontando spesso a mani nude e con grande difficoltà ed enormi rischi situazioni che si potrebbero risolvere in poco tempo e in sicurezza per tutti». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taser alle forze dell'ordine, Fsp: «Stop sperimentazione, intervenga Salvini»

VeneziaToday è in caricamento