Internet e telefono: decine le contestazioni dei veneziani alle compagnie

L'ufficio legale dell'associazione consumatori Adico: «Persone anziane si ritrovano con attivazioni di linee Adsl non sapendo cosa sia. I disagi all'utenza sono davvero troppi»

Foto: sede dell'Adico a Mestre, immagine d'archivio

Doppie fatturazioni, attivazioni di contratti non richiesti, problemi con la fibra, promozioni diverse da quanto promesso, costi di disattivazione anomali. Sono tante le contestazioni alle compagnie telefoniche che partono dal Veneziano. A denunciarlo è l'associazione consumatori Adico, che chiede: «Un'adeguata regolamentazione perchè i disagi creati all'utenza sono davvero troppi».

Le pratiche

Nel 2018 decine di pratiche nei confronti degli operatori telefonici, con un aumento di circa il 20% rispetto a tutto il 2017. «Ogni settimana - spiega Carlo Garofolini presidente dell'Adico - si presentano ai nostri uffici persone, molte volte anziane, che segnalano disservizi e problemi legati alla telefonia fissa e a internet. Le segnalazioni riguardano un po' tutti gli operatori presenti sul mercato e possiamo dire che come casi seguiti ci stiamo avvicinando a quelli che riguardano le forniture di luce e gas. Le situazioni più odiose, raccontate diverse volte dalla nostra associazione, sono quelle che coinvolgono le persone anziane, a volte novantenni, le quali si ritrovano con attivazioni di linee adsl pur non sapendo neppure cosa sia internet».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Disagi

L'ufficio legale dell'Adico contesta in particolare «doppie fatturazioni, che si concretizzano quando si cambia operatore. Molto frequenti anche le denunce di contratti diversi da quanto inizialmente pattuito, ma soprattutto i problemi con la linea internet e con la fibra. E poi, come detto, i contratti attivati senza che il diretto interessato abbia fatto richiesta. Naturalmente molti utenti evidenziano anche costi anomali in bolletta e difficoltà per il passaggio da un operatore a un altro». «I nostri soci - commenta Garofolini - manifestano enormi difficoltà a rapportarsi con i propri operatori, soprattutto con quelli che non hanno negozi nelle città ma solo call center. Per questo chiedono il nostro intervento. Ci auguriamo che questo mercato, come quello di luce e gas, trovi una adeguata regolamentazione, perchè i disagi creati all'utenza sono davvero troppi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zaia: «Vicenda di Jesolo inconcepibile, certe aggregazioni sono un danno sanitario»

  • Noale in lutto, è morto a 29 anni il consigliere comunale Damiano Caravello

  • Noto albergatore di Jesolo muore in un incidente stradale

  • Rapina una 15enne, la minaccia con delle forbici e la molesta sessualmente: denunciato

  • 17enne insegue i rapinatori e li fa arrestare

  • Ferito si rifugia negli uffici di una ditta e perde sangue ovunque. La polizia lo salva

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento