Attualità Lido

Tempio votivo del Lido, si lavora per l'apertura al pubblico

Opera dell’architetto Veneziano Giuseppe Torres, riconsegnato alla città nel 2019 dopo il restauro. Il Consiglio comunale unanime: «È parte del patrimonio europeo legato alla prima e seconda guerra mondiale e volano per il turismo sostenibile»

Tempio votivo del Lido

Il Consiglio comunale nella seduta di giovedì 13 maggio ha approvato all’unanimità una mozione per chiedere alla giunta comunale di istituire un tavolo di confronto, anche con la Municipalità di Lido e Pellestrina, per definire in tempi brevi modalità gestionali degli spazi e delle attrezzature del Tempio votivo del Lido sacrario militare e centro documentale multimediale, in modo da poter aprire al pubblico l’intero complesso.

Con il provvedimento si è chiesto di riprendere, in sinergia con le iniziative messe in atto dalla Regione Veneto, le iniziative tra cui quella denominata “Walks of peace” (Sentieri di pace) per la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio europeo legato alle vicende della prima e seconda guerra mondiale. Un percorso iniziato nel 2014 dalla Municipalità di Lido Pellestrina di valorizzazione e promozione del Tempio, riconoscendone anche la valenza di attrattore di un nuovo turismo sostenibile e volano per la ripresa economica delle isole.

«Il tempio votivo, opera dell’architetto Veneziano Giuseppe Torres, riconsegnato alla città nel 2019 dopo un importante intervento di restauro – si legge nella mozione - è meta di visitatori di ogni parte del mondo, con raduni annuali di associazioni d’arma di varie nazioni, rappresenta l'elemento identificativo nello skyline urbano del Lido e segna con la sua imponente mole, la porta di accesso alle isole del litorale veneziano».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempio votivo del Lido, si lavora per l'apertura al pubblico

VeneziaToday è in caricamento