Tentativo di truffa a Mestre, la raccomandazione della polizia: «Anziani, ocio!»

Meglio non lasciare anziani da soli in casa e non fargli aprire la porta a sconosciuti: le truffe sono sempre dietro l'angolo, soprattutto d'estate

I truffatori sono sempre pronti a inventarsi qualche raggiro, soprattutto d'estate. A confermarlo è un tentativo di truffa avvenuto ieri a Mestre, dove la volante è intervenuta in soccorso di un signore di 88 anni, L.M. e di sua moglie di 84 anni, M.T. in seguito alla segnalazione al 113 fatta dal figlio della coppia. L'anziano ha raccontato agli agenti che verso le 9.00, un signore che si è qualificato come addetto della ditta del gas, si è presentato a casa sua affermando di dover entrare per la lettura del contatore e il controllo della caldaia. Il truffatore dopo aver armeggiato sulla caldaia gli ha riferito di aver riscontrato una piccola perdita di gas e per questo motivo lo ha invitato a mettere nel frigorifero tutto l’oro e i contanti che aveva in casa per evitare che il gas potesse rovinarli. Rassicurando l'anziano che avrebbe avvisato i vigili del fuoco, l’impostore ha lasciato l’appartamento.

L’anziano ha riposto i preziosi e il denaro nel frigorifero, come gli era stato consigliato dal presunto tecnico del gas, e nel contempo ha telefonato al figlio che, insospettito, si è recato a casa del genitore e ha chiamato il 113. Agli operatori di polizia l’anziano ha descritto l’uomo come una persona di circa 55/60 anni di media statura che  indossava una giacca blu con rifiniture gialle e si esprimeva in lingua italiana senza alcuna inflessione dialettale. Sono in corso le indagini.

Si raccomanda alla cittadinanza e soprattutto agli anziani, di non aprire la porta di casa a sconosciuti. È inoltre importante che i figli, nipoti e parenti stretti non lascino soli gli anziani, anche se non si abita con loro e che si facciano sentire spesso e si interessino dei loro problemi quotidiani. Bisogna innanzitutto raccomandare gli anziani di chiedere aiuto ai propri familiari o ai vicini di casa in qualsiasi situazione di dubbio oppure di contattare direttamente il 113. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Attenzione dunque, la truffa è dietro l’angolo: al minimo sospetto chiamate il 113!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento