Avanti con il progetto per l'elettrodotto Malcontenta-Fusina: Terna investe 190 milioni

Il piano prevede l’interramento di 24 chilometri di linee e la demolizione di 89 sostegni. Dovrebbe essere risolta la questione del Vallone Moranzani

La società Terna, in seguito all’avvio da parte del ministero dello Sviluppo economico del procedimento di razionalizzazione della rete elettrica tra Malcontenta e Fusina, pubblicherà domani, 19 giugno, l’avviso con l’elenco delle aree potenzialmente interessate dalle opere, situate nei comuni di Venezia e Mira. I cittadini, e in particolare i proprietari delle particelle interessate, possono visionare il progetto in formato elettronico presso i ministeri dello Sviluppo economico e dell'Ambiente, oltre che nei Comuni di Venezia e Mira. Ci sono 30 giorni di tempo per presentare eventuali osservazioni scritte.

Interramento della linea

Il valore dell’investimento è di circa 190 milioni di euro. Il progetto prevede il riassetto degli elettrodotti a 132, 220 e 380 kV nel tratto compreso dalla centrale termoelettrica Enel Palladio di Fusina fino a ovest della Romea; inoltre la realizzazione di un nuovo collegamento a 380 kV dalla centrale di Fusina alla stazione elettrica Fusina 2, l’interramento di 24 chilometri di linee elettriche con conseguente eliminazione di oltre 21 km di elettrodotti e 89 sostegni, l’ampliamento della stazione Fusina 2 e la ricostruzione della stazione Malcontenta. Complessivamente saranno liberati oltre 53 ettari di territorio. Saranno interrati anche gli elettrodotti aerei oggi presenti nell’area del Vallone Moranzani, dove in futuro dovrebbe sorgere un parco urbano.

Programma da 1,5 miliardi in Veneto

Il progetto fa parte del grande piano di riassetto della rete tra Venezia e Padova previsto nel protocollo d’intesa sottoscritto a gennaio 2019 tra Terna e la Regione. Nei prossimi anni Terna ha in programma investimenti per 1,5 miliardi di euro per le infrastrutture elettriche venete. Tra i principali interventi: il completamento della razionalizzazione tra Venezia e Padova che comprende anche il nuovo elettrodotto in cavo interrato tra Dolo e Camin, la nuova stazione elettrica di Volpago del Montello con riassetto rete associato, la razionalizzazione della rete elettrica nella Media Valle del Piave e la conclusione del nuovo collegamento in cavo interrato tra Cortina e Auronzo di Cadore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sperimentazione di monitoraggio ambientale

Proseguirà, inoltre, la sperimentazione dell'impiego della rete elettrica per il monitoraggio ambientale del territorio, frutto di un accordo siglato da Terna con la Regione a febbraio 2020: la società ha sviluppato e installato un sistema di sensori sulle proprie reti regionali, composto da circa 500 dispositivi, che consentirà la raccolta e l’analisi real-time di informazioni utili alla maggiore efficienza e flessibilità del sistema elettrico regionale. I dati raccolti potranno essere messi a fattor comune con Arpav e protezione civile per favorire la predittività di fenomeni emergenziali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Malore fatale, commerciante muore a 37 anni

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Schianto sulla strada: morto un ragazzo di 18 anni a Veternigo

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento