Attualità San Marco / Campo Santo Stefano

Aperol apre la sua Terrazza: un cocktail di tradizione e impronta cosmopolita

Si è svolta lunedì sera la festa di inaugurazione del nuovo locale in campo Santo Stefano. «Un’emozione tornare qui: siamo partiti dal Veneto e ora siamo un fenomeno mondiale»

Una festa tutta arancione ha segnato l'apertura della Terrazza Aperol di Venezia, in campo Santo Stefano. Un'inaugurazione con cui lo storico brand ha voluto rappresentare una rinascita, dopo i tanti mesi di restrizioni, partendo proprio dal concetto e dal rito dell'aperitivo: prima di tutto, un momento di socialità.

Il locale è ospitato negli spazi di un palazzo storico che sono stati interessati da lavori di riqualifica, con ampio plateatico sul campo e a due passi dal ponte dell’Accademia. «È un’emozione tornare a Venezia e inaugurare qui il primo flagship store di Aperol, il primo di tanti nel mondo - ha detto Bob Kunze, Ceo di Campari Group - finalmente torniamo in una città simbolo, con una storia di 1600 anni. Siamo partiti dal Veneto e ora siamo un fenomeno mondiale. Dedichiamo questa Terrazza Aperol a Venezia e ai veneziani».

Il locale si è concretizzato in una fusione originale tra design e atmosfera: Terrazza Aperol si ispira e rivisita il bacaro, la tipica osteria veneziana, proponendo un locale di impronta cosmopolita, in un continuum fluido tra ambienti interni ed esterni. Un mix che, partendo dalle tradizioni, aspira a diventare motore di vitalità per la città. La stessa idea emerge nei dettagli degli arredi: dal parquet realizzato con le “bricole” alle pareti decorate con tasselli di vetro inseriti a mano a stucco veneziano, dal soffitto che ricorda l’antico modulo a travi con giunti decorati (chiamato soffitto alla Sansovina) ai lampadari in vetro di Murano.

Attenzione è stata data alla proposta food, costruita intorno a un’offerta creata appositamente da Alessandro Negrini e Fabio Pisani, chef de “Il Luogo di Aimo e Nadia”, che hanno creato un menù basato sulla tradizione veneziana, con materie prime italiane eccellenti e modulato sulla stagionalità. Terrazza Aperol ospiterà anche la prima linea di merchandising firmata Aperol, interamente “Made in Veneto”. L'apertura, infine, è accompagnata da una serie di iniziative: il progetto “Open Day Squeri”, che ha visto in luglio l’organizzazione di una serie di visite guidate gratuite negli squeri; la collaborazione con il conservatorio Benedetto Marcello; ma anche il contributo al restauro di due imbarcazioni storiche, una caorlina e un batèlo da nasse.

1630428932995-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperol apre la sua Terrazza: un cocktail di tradizione e impronta cosmopolita

VeneziaToday è in caricamento