Attualità

Terza corsia A4, Moretto: «Dev'essere una priorità»

La deputata di Italia Viva sugli interventi lungo l'autostrada A4 tra San Donò e Portogruaro

«Il completamento della terza corsia dell’A4 tra San Donà di Piave e Portogruaro deve essere per tutti una priorità. Bene la mobilitazione dei sindaci della Venezia orientale. Male l’immobilismo del Commissario per l’emergenza in A4 Fedriga!. La deputata di Italia Viva, Sara Moretto, interviene così sui lavori di allargamento autostradale in A4 e, in particolare, sul mancato avvio dell’intervento previsto tra San Donà di Piave e Portogruaro.

Un tratto caratterizzato da frequenti incidenti, con esiti anche molto gravi, che soprattutto in quest'ultimo periodo stanno facendo discutere. «L’assenza della terza corsia in questo tratto – afferma Moretto - crea un collo di bottiglia molto pericoloso. Una situazione di estremo rischio testimoniata purtroppo dal gran numero di incidenti anche mortali che si sono verificati in questi anni - aggiunge Moretto -. Dopo anni di commissariamento ancora oggi assistiamo a rimpalli di responsabilità inaccettabili. Per quanto mi riguarda – conclude – mi sono attivata con il Ministero delle Infrastrutture per verificare l’effettivo stato dei finanziamenti».

«Su un'autostrada che risale ormai a 50 anni fa oggi transita gran parte del commercio europeo su gomma e una buona fetta del turismo estivo: non è possibile assistere in continuazione a chiusure e blocchi, senza dimenticare chi ha perso la vita in questi incidenti», dice invece Raffaele Speranzon, capogruppo di Fratelli d’Italia in consiglio regionale. Nel solo 2021 si sono già registrate tredici chiusure e quattro vittime.

Il mondo dell'economia veneziana e veneta chiede a gran voce la realizzazione della terza corsia, che aiuterebbe a mettere in sicurezza questo tratto di strada dove ogni anno passano 47 milioni di mezzi, quasi 130mila al giorno tra auto e camion. «La politica non può restare sorda e cieca di fronte a queste richieste: bisogna trovare i fondi per realizzare la nuova corsia e accelerare il passaggio di consegne tra Autovie Venete e la nuova concessionaria voluta dal governo - conclude Speranzon -. La prossima settimana avrò un incontro con la vicepresidente della Regione Veneto e assessore alle infrastrutture e trasporti Elisa De Berti proprio per discutere della questione e valutare insieme quali azioni possiamo mettere in campo come Regione».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza corsia A4, Moretto: «Dev'essere una priorità»

VeneziaToday è in caricamento