Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Professionisti del teatro: il progetto TeSeO totalizza 1358 studenti e 48 giovani artisti scritturati

Nato nel 2018 su spinta del Teatro Stabile del Veneto, mette a sistema tutto il ciclo formativo del mestiere e offre concrete ricadute occupazionali. Oggi ne è stato fatto un bilancio

La "scuola" degli aspiranti attori dà buoni segnali: 1358 studenti, allievi attori e professionisti del settore hanno partecipato alla formazione di TeSeO, il programma regionale dedicato ai giovani talenti che vogliono intraprendere il mestiere dell’attore; sono state erogate oltre 10 mila ore di formazione, coinvolte 50 scuole, avviati 14 corsi di specializzazione (altri 16 sono in partenza); ma soprattutto, 48 giovani artisti sono stati scritturati in 4 spettacoli, 232 recite e tournée in 18 città, calcando i palcoscenici di teatri veneti e nazionali: a dimostrazione che si tratta di un percorso professionalizzante, in grado di avviare i partecipanti al lavoro sui palchi e nei teatri.

TeSeO è nato a luglio 2018 da un accordo siglato da Regione Veneto e il Teatro Stabile del Veneto (Tsv), in partnership con Accademia Teatrale Veneta. Dopo due anni di attività ha dato i primi frutti che sono stati presentati oggi al teatro Verdi di Padova: «Quella di formare i giovani nel teatro è una grande ambizione», ha detto il presidente del Tsv Giampiero Beltotto, elogiando i ragazzi che si prodigano per «un lavoro duro e incerto, una sfida molto complessa». «Ritrovarsi oggi - ha spiegato Beltotto - vuole essere un modo per gratificare gli allievi, i docenti e tutti gli artisti del lavoro fatto e della dedizione dimostrata, anche in un momento così difficile per la cultura e il teatro. Segno che investire sulla formazione continua dei nostri giovani talenti sia l’unica strada percorribile per rilanciare non solo lo spettacolo dal vivo, ma l’intero sistema economico». Questi ragazzi, ha concluso, sono stati portati «dai banchi di scuola ai grandi palcoscenici del Tsv e di numerose città italiane, con produzioni di successo».

Oltre a Beltotto erano presenti il responsabile area formazione Carlo Mangolini, la presidente dell'Accademia teatrale veneta Manuela Massimi e Fabio Menin, per la Formazione della Regione Veneto. L'assessore regionale Elena Donazzan in una nota ha ricordato che «la cultura, lo spettacolo dal vivo, ancorché a distanza, sono da sostenere e da potenziare. La grande intuizione del progetto TeSeO si riconferma vincente per presidiare il mondo della formazione e dell’occupazione più alta e qualificata, pronta a ripartire appena si rialzerà il sipario».

La formazione a distanza

Il programma non si è arrestato con l'emergenza sanitaria e, anzi, è proseguito tramite la didattica a distanza. In particolare, l’Accademia Teatrale Carlo Goldoni si è distinta come una tra le scuole d’Italia con il maggior numero di ore di FAD (formazione a distanza) realizzate, adattando i programmi in base alle esigenze del momento. Dal 7 gennaio 2021 sono riprese le attività in presenza nel rispetto dei protocolli di sicurezza per la prevenzione dei contagi.

Nuove produzioni sul palco e online

Mentre la chiusura dei teatri al pubblico ha trasformato i cartelloni del Teatro Stabile del Veneto in palinsesti virtuali, anche una delle nuove produzioni che ha coinvolto uno dei percorsi di Compagnia Giovani è stata adattata per il web: lo spettacolo Le regole dell’adolescenza, diretto da Lorenzo Maragoni e nato per essere presentato dal vivo al pubblico delle scuole, debutterà il 4 febbraio sulla piattaforma digitale Backstage dello Stabile del Veneto.

A dicembre 2020, inoltre, è stato avviato il progetto Divina Commedia, sostenuto anche del Comitato nazionale per le celebrazioni dei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, che nel 2021 sarà prodotto dal Tsv con la regia di Fabrizio Arcuri e la drammaturgia di Fausto Paravidino (Inferno), Letizia Russo (Purgatorio) e Fabrizio Sinisi (Paradiso). A maggio 2021 riprenderà l’allestimento del Sogno di una notte di mezza estate con la regia di Giorgio Sangati, spettacolo sospeso nella scorsa stagione causa pandemia e che debutterà nella prossima Estate Teatrale Veronese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Professionisti del teatro: il progetto TeSeO totalizza 1358 studenti e 48 giovani artisti scritturati

VeneziaToday è in caricamento