Venerdì, 14 Maggio 2021
Attualità

Trasporto pubblico: prorogato il contratto ad Avm

Per il materiale rotabile e gli impianti di proprietà, gli investimenti per manutenzione straordinaria su infrastrutture e beni di proprietà dell’affidatario e degli enti

Foto: vaporetti, immagine d'archivio

L’Ente governo del trasporto pubblico locale di Venezia, su indicazione del sindaco Luigi Brugnaro, ha dato mandato mercoledì agli uffici tecnici di verificare la sostenibilità della proroga ad Avm, tenendo conto degli investimenti che ha compiuto e ha in corso, in termini di materiale rotabile e di impianti di proprietà, nonché degli investimenti per manutenzione (tra i quali nuovi autobus ecologici e mezzi nautici, conversione in ibrido dei vaporetti e la linea full electric di Lido-Pellestrina). L’affidamento è prossimo alla scadenza, prevista per dicembre 2019, per l’area urbana di Venezia, l’unità di rete extraurbana del Veneto centro meridionale e l’unità di rete dell’area urbana di Chioggia.

Continuità

In questo scenario si è reso necessario assicurare la continuità del servizio, acquisendo il quadro conoscitivo più esaustivo e di garanzia con particolare riferimento ai parametri di benchmark maggiormente congrui, alla peculiarità della conformazione territoriale, all'impatto di rilievo internazionale causato dai flussi turistici, anche al fine di corrispondere agli indirizzi delle Autorità intervenienti in materia. A seguito del riscontro delle verifiche effettuate dagli uffici, l’Ente di governo, composto da Città metropolitana, con il sindaco Brugnaro, Comune di Venezia, con l’assessore Renato Boraso, e il Comune di Chioggia, con l’assessore Daniele Stecco, procederà poi con successivi specifici atti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporto pubblico: prorogato il contratto ad Avm

VeneziaToday è in caricamento