Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Screening gratuiti a bordo del "treno della salute", partito da Venezia | VIDEO

L'iniziativa, promossa da Medici con l'Africa Cuamm, toccherà nel mese di maggio le più importanti città venete

 

È iniziato questa mattina dalla stazione di Venezia il viaggio del Treno della salute, promosso da “Medici con l'Africa Cuamm”, “Ferrovieri con l'Africa” e Regione Veneto che toccherà, fino al 22 maggio, le principali stazioni ferroviarie del Veneto. Cinque vagoni per offrire, a chi lo desidera, screening gratuiti per la salute: dal controllo della pressione, del colesterolo e della glicemia, a elettrocardiogrammi, da consulenze nutrizionali a interventi di primo livello per il trattamento del tabagismo. E oltre alla prevenzione, anche l'informazione, rivolta in primis ai bambini, con laboratori didattici sulla corretta alimentazione e sull'importanza dell'attività motoria.

L'associazione, nata nel 1950, svolge attualmente un'opera di tutela e promozione della salute in otto paesi dell'Africa sud-sahariana (Angola, Etiopia, Mozambico, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sud Sudan, Tanzania e Uganda), appoggiando 24 ospedali e 64 distretti, oltre a 3 scuole infermieri e un'università (in Mozambico).

Dopo Venezia, il Treno della Salute farà tappa a Padova (3-5 maggio), Rovigo (6-7 maggio), Bassano (8-9 maggio), Treviso (10-12 maggio), Belluno (13-14 maggio), Portogruaro (15-16 maggio), Verona (17-19 maggio), Vicenza (20-22 maggio). All'inaugurazione era presente, in rappresentanza della città, la presidente del Consiglio comunale Ermelinda Damiano.

«È bello veder partire da casa nostra questa iniziativa di respiro internazionale - ha commentato il direttore dell'Ulss 3, Giuseppe Dal Ben -. Sul treno della salute trovano posto insieme gli sforzi di prevenzione e cura fatti dal CUAMM in una terra lontana, la Sierra Leone, e quelli quotidianamente messi in atto dal servizio sanitario regionale nelle città del Veneto». Mentre il dottor Luca Sbrogiò, direttore del Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria, spiega: «Ci mettiamo a disposizione proponendo ai visitatori, anche grazie alla preziosa collaborazione delle associazioni di Volontariato, la rilevazione dei principali parametri per lo screening cardiovascolare, glicemia, colesterolo, indice di massa corporea, pressione arteriosa, e attività di sensibilizzazione riguardo a screening oncologici, nutrizione, attività motoria e fumo».

I vagoni centrali del treno sono dedicati alle attività del CUAMM. Il terzo è stato allestito per sensibilizzare sulla situazione sanitaria della Sierra Leone: all’interno i visitatori possono vedere alcuni strumenti e attrezzature utilizzati in un tipico ospedale rurale africano. Tra i primi visitatori, nella mattinata del primo giorno di attività del treno della salute, i giovanissimi allievi – due classi di terza elementare – dell’istituto Morosini di Venezia.

Potrebbe Interessarti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento