Attualità Tronchetto

Tronchetto Parking, ora si sa in tempo reale se c'è posto. Prima sfida: il Redentore

Attivo da circa dieci giorni un nuovo sistema di avviso all’utenza del parcheggio veneziano, vicesindaco Tomaello e assessore Costalonga: «Primo passo verso una gestione più smart e un canale unico per la città»

È ormai attivo da circa dieci giorni un nuovo sistema di avviso all’utenza che dal sito ufficiale del Tronchetto Parking permette a chiunque visiti la home page di conoscere in tempo reale i posti disponibili al garage e al parcheggio esterno. Dopo una fase di test, lo strumento è stato reso fruibile ed è consultabile da qualsiasi dispositivo con connessione internet. L’aggiornamento avviene con cadenza oraria, ma nelle situazioni di maggior congestione la periodicità aumenta in maniera tale da dare un’informazione sempre aggiornata ed evitare che si generino code all’accesso dei parcheggi. «Questa implementazione rappresenta un primo passo verso una gestione più smart degli accessi alla città, nell’auspicio che in futuro possa esistere una logica centralizzata», affermano il vicesindaco Andrea Tomaello e l'assessore al Commercio Sebastiano Costalonga.

Soddisfazione dal direttore operativo di Interparking Italia, Jacopo Luxardi. «Quando ho appreso l’interesse per una gestione integrata dei flussi automobilistici da parte degli assessori Costalonga e Tomaello, ho promosso in azienda l'iniziativa. Dopo anni di appelli inascoltati, finalmente l’amministrazione ha dimostrato attenzione su questo importante tema e ci sembrava opportuno dare un segno tangibile». La sfida del prossimo Redentore è la prima che questo sistema dovrà affrontare ma, continua Luxardi. «Siamo convinti che grazie alla collaborazione tra la polizia locale e i nostri operatori tutto andrà per il meglio. È un primo passo e una dimostrazione che si può fare impresa soddisfacendo le necessità di chi vive a Venezia. Se si riuscisse a integrare tutti i parcheggi in un unico portale o app credo che l’obiettivo sarebbe raggiunto al 100% e le code che disturbano residenti e lavoratori sarebbero definitivamente eliminate. Il livello successivo potrebbe essere un canale unico di prenotazione a livello comunale».

«Buona l’iniziativa volta a sperimentare la gestione del traffico in entrata a Venezia - afferma Tomaello - È importante testare e nel caso implementare nuovi strumenti che efficientino l’ingresso delle auto a Venezia in modo da evitate code e disagi. Se funziona si potrebbe testare a livello comunale sui portali di comunicazione dell’amministrazione». Costalonga, entusiasta per la sperimentazione, osserva i riscontri positivi da parte degli utenti che si recano al Lido prendendo il ferry boat, e che finalmente possono imbarcarsi direttamente senza restare bloccati in lunghe ed inutili code. La nuova segnaletica dice quando è stato raggiunto il numero massimo di vetture che possono salire a bordo evitando che quelle destinate alla corsa successiva vadano a intasare la corsia di salita (foto sotto: il vicesindaco Andrea Tomaello e l'assessore al Commercio Sebastiano Costalonga).

Schermata 2021-07-14 alle 18.53.22-2

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tronchetto Parking, ora si sa in tempo reale se c'è posto. Prima sfida: il Redentore

VeneziaToday è in caricamento