rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Attualità

All'asta a Parigi gli arredi dello storico Hotel Bauer

Con una mostra d’anteprima a Milano, lo storico hotel di Venezia si prepara a una nuova trasformazione

Dopo 142 anni di attività, l'Hotel Bauer Palazzo inizia un nuovo capitolo. Dall’ultima importante campagna di rinnovamento che lo rese un edificio all'avanguardia e un punto di riferimento a partire dagli anni Quaranta a una nuova trasformazione con l'obiettivo di ridefinire gli standard del lusso veneziano e riaprire le sue porte nel 2025.

Attraverso i 10mila oggetti messi in vendita, risuonano le voci degli illustri visitatori, da Marilyn Monroe a Re Carlo III e Camilla, che hanno contribuito alla definizione della reputazione dell'hotel. Dallo stile gotico-bizantino di Giovanni Sardi al travertino modernista di Marino Meo, le facciate dell'hotel riassumono l'eclettismo di questo luogo, dove tutto è contrasto e combinazione allo stesso tempo, facendo del Bauer un simbolo di Venezia e della stratificazione secolare che la caratterizza. L'Art Déco incontra lo stile barocco, il legno dipinto incontra le dorature, i millefiori veneziani e i vetri di Murano incontrano i mobili inglesi di Maitland Smith. I sontuosi tessuti di seta della Casa Rubelli, in molte variazioni, sembrano fungere da collante tra tutti questi stili.

In ogni stanza c'è la testimonianza delle eccellenze artigianali coinvolte in questo progetto tutto italiano. A Seguso si deve la straordinaria coppia di appliques a tre braccia in vetro soffiato, pizzicato e dorato che accoglievano i visitatori di tutto il mondo nel salone dei ricevimenti (da 30 a 50mila euro), in occasione dei numerosi eventi organizzati per la Biennale o il Carnevale, decorato con tende, tovaglie e arazzi dai colori scintillanti, che hanno contribuito alla magica atmosfera del palazzo. Tre coppie di tende di raso verde acqua della manifattura Bevilacqua sono stimate tra i 4 e i 6mila euro. Le testiere dei letti, rivestite in tessuto Rubelli, faranno la gioia degli appassionati. Il connubio tra linee e curve, tipico dello stile del Bauer Palazzo, si riflette nei suoi mobili. Tra i pezzi in offerta, i cassettoni veneziani curvi si affiancano alle poltrone (bergères gondole) e ad altri pezzi caratteristici, come un armadio a “trumo” in stile barocco proveniente da una delle suite reali. Dalla monumentale coppia di dipinti a olio nel Salone delle Feste attribuiti a Claudio Francesco Beaumont (fino a 80mila euro) agli arredi contemporanei della terrazza del ristorante Settimo Cielo, questa trasformazione, con la chiusura della struttura per tre annik, darà a tutti l'opportunità di possedere un pezzo della leggenda veneziana incarnata dall'hotel Bauer.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

All'asta a Parigi gli arredi dello storico Hotel Bauer

VeneziaToday è in caricamento