Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Veneziani alla manifestazione Cgil Cisl e Uil a Roma: «Preoccupati per il lavoro»

Migliaia le persone confluite nella capitale sabato 9 febbraio accanto ai sindacati Cgil, Cisl e Uil, arrivate da ogni parte d'Italia

 

Migliaia di persone arrivate da tutti i territori d'Italia hanno preso parte alla manifestazione sindacale nazionale a Roma, il 9 febbraio, contro la politica economica del governo Lega-5Stelle. Nel mirino la mancanza di politiche del lavoro, di investimenti e politiche di sviluppo. Alla mobilitazione non manca la politica, accompagnata dal consenso, da un lato, ma anche da qualche polemica, dall'altro. Al corteo infatti è presente Maurizio Martina del Partito Democratico: «La politica del governo è sbagliata, il fatto che tante persone siano qui a testimoniarlo per noi è importante. Qualche giorno fa il premier Conte ha detto che il 2019 sarebbe stato un anno bellissimo, invece siamo in recessione. La manovra del governo è iniqua. Le scelte economiche non sostengono il lavoro e gli investimenti, Salvini e Di Maio fanno condoni, mettono più tasse, e isolano l’Italia dall’Europa e dal resto del mondo». 

Quota 100 e reddito di cittadinanza

«Non siamo contrari al reddito di cittadinanza, ma questa misura da sola non rimette in moto economia e crescita, e rischia di creare maggiori disparità perché non è accompagnata da politiche attive di creazione di posti di lavoro, cioè investimenti pubblici e privati - dice Davide Stoppa Filctem Cgil Venezia -. Quota 100 non affronta il problema, mette nelle condizioni di uscire dal lavoro solo alcune persone, e neppure quelle, come avevamo chiesto, che hanno occupazioni gravose e usuranti e ne avrebbero più bisogno».

Investimenti

«Il piccolo stop preoccupa anche nel Veneziano, in un contesto vocato all'export, in calo, e dove si è registrato un aumento delle richieste di cassa integrazione - dice Cristian Tito Uiltec Uil Venezia -. Chiediamo che questo governo ci convochi e prenda seriamente in considerazione una discussione sulla piattaforma che avevamo presentato e che non è mai stata affrontata». La manifestazione si è conclusa con gli interventi dei segretari nazionali, Maurizio Landini, neosegretario nazionale della Cgil, Annamaria Furlan, segretario nazionale Cisl e Carmelo Barbagallo, segretario Uil.

Potrebbe Interessarti

  • Scontro fra mezzo di linea Actv e taxi acqueo, due contusi

  • Marito e moglie cadono sugli scogli e si feriscono: «Niente paura, è un'esercitazione dell'Ulss3»

  • Alloggi pubblici, Lanzarin: «No passo indietro sugli affitti. Sì a correttivi per anziani con risparmi»

  • Cagnolini in baracche fatiscenti, sequestrata una decina di cuccioli | VIDEO

Torna su
VeneziaToday è in caricamento