Il festival del teatro all'aperto è a rischio: avviato un crowdfunding per salvarlo

Servono 15mila euro per garantire l'edizione 2019 di Venice Open Stage, dopo 6 anni di storia

Uno spettacolo dell'edizione 2018

Dopo sei anni di storia e tanti progetti avviati in collaborazione con realtà italiane e internazionali, il futuro del Venice Open Stage è in pericolo. Causa mancanza di fondi, il festival di teatro all’aperto a Venezia rischia di scomparire. Parte la campagna crowdfunding #veniceopensave su produzionidalbasso per salvare l’evento lagunare.

IL LINK DELLA CAMPAGNA

#veniceopensave

Dal 2013 al 2018 sei edizioni di festival Venice Open Stage hanno portato decine di accademie di recitazione internazionali, compagnie teatrali indipendenti, laboratori, incontri e dibattiti sul palco allestito in campazzo San Sebastiano, nel cuore di Venezia. L’edizione 2019, già ai blocchi di partenza, rischia di non vedere la luce causa mancanza di fondi. Il colpo finale è stato il mancato appoggio all’iniziativa da parte del nuovo corso di laurea in Arti performative dell’università IUAV di Venezia, situazione che ha impedito all’ateneo di sostenere il Venice Open Stage come fatto per le edizioni passate.

Il festival

Negli anni il VOS si è distinto come evento altamente sociale e socializzante, punto di riferimento per residenti, studenti e turisti, dando loro la possibilità assistere a due settimane di spettacoli gratuiti sotto le stelle e vivere il campo con eventi preserali, dibattiti e performance. Ogni anno sono tantissimi i volontari e le volontarie provenienti dai tre atenei veneziani (e oltre) che partecipano affiancando i membri dell’associazione Cantieri Teatrali Veneziani nell’allestimento dell’evento, nell’organizzazione e nella comunicazione.

Quindicimila euro

«L’edizione 2019, Venice Open Stage 2019 - Rising theatre festival, con un programma già definito e ricco di nuove proposte per pubblico, allievi attori, future maestranze teatrali e collaborazioni con realtà internazionali locali, è in pericolo. - spiegano gli organizzatori. Ancora una volta non vogliamo deporre le armi, abbiamo bisogno di tutto il vostro supporto per raggiungere il traguardo dei 15mila euro e allestire l’arena in campazzo San Sebastiano salvando il Venice Open Stage».

Potrebbe interessarti

  • Festa del Redentore: i migliori punti da cui ammirare i fuochi

  • Zenzero: è davvero un alleato per la nostra salute?

  • Forfora: da cosa è causata e come si combatte

  • Bidoni della spazzatura: come fare per averli sempre puliti

I più letti della settimana

  • I funerali di Eleonora, Leonardo, Riccardo e Giovanni allo stadio di Musile

  • Il papà di Giorgia, unica superstite nello schianto di Jesolo: «Come aver perso figli miei»

  • Confermati i domiciliari per Marinica, accusato di aver provocato l'incidente di Jesolo

  • Bambina investita a Cavallino, è grave

  • L'asta fallimentare per l'ex Umberto I se l'aggiudica Alì Supermercati

  • Jesolo, i sorpassi pericolosi e la testimonianza che ha incastrato il "pirata"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento