rotate-mobile
Attualità

Artigianato, a Ca' Dolfin l'evento di chiusura del progetto "Venice Original"

Volge al termine l'iniziativa per promuovere e rilanciare l'artigianato veneziano, duramente colpito prima dall'acqua alta del 2019 e poi dalla pandemia

Si è conclusa questa mattina, con un evento nella sede di Ca' Dolfin dell'Università Ca' Foscari di Venezia, la prima fase di "Venice Original", il progetto voluto dalla Cna Metropolitana di Venezia e sviluppato con il contributo di una multinazionale di servizi finanziari, patrocinato da Comune e Camera di Commercio, per promuovere e rilanciare l'artigianato veneziano, duramente colpito prima dall'acqua alta del 2019 e poi dalla pandemia.

All'iniziativa hanno preso parte, in rappresentanza dell'Amministrazione comunale, gli assessori allo Sviluppo economico, all'Università e al Commercio. Presenti, tra gli altri, anche il responsabile del progetto, Roberto Paladini, il presidente di Cna Metropolitana di Venezia, Giancarlo Burigatto e la prorettrice alla Terza missione dell'Università Ca' Foscari, l'ambito che si occupa delle attività di trasferimento scientifico, tecnologico e culturale delle conoscenze tra l'ateneo e il territorio, Caterina Carpinato.

Il progetto "Venice Original" è partito nel giugno 2020 con la creazione di una piattaforma online dedicata all'artigianato artistico e tradizionale di Venezia, che ha coinvolto oltre cento imprese del settore, pari al 32 per cento del comparto e al 10 per cento degli artigiani del centro storico. Ognuno di questi ha potuto realizzare, su questo sito di e-commerce, un proprio portale personalizzato con documentazione fotografica e testuale dedicata. Tra gli obiettivi principali, quello di implementare i tradizionali modelli di generazione di reddito e valore degli artigiani, diversificando i loro canali di vendita e migliorando il posizionamento sul web. Nel corso della mattinata si è svolta una tavola rotonda durante la quale sono stati analizzati gli effetti innescati dal progetto, i risultati ottenuti in concreto e il ruolo dell'artigianato artistico e tradizionale quale fattore di sviluppo del territorio. 

Si tratta di «un modello sicuramente esportabile, - ha affermato come ha affermato il direttore della Cna veneziana, Roberto Paladini, - che può contribuire anche a cambiare la qualità del turismo che Venezia sa attrarre. La narrazione di un luogo finisce inevitabilmente con lo scegliere una tipologia di visitatori che in quella narrazione si riconosce». Per l'assessore allo Sviluppo economico, Simone Venturini, «Venezia è stata sempre raccontata da qualcun altro. È ora che cominci a raccontarsi da sola».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Artigianato, a Ca' Dolfin l'evento di chiusura del progetto "Venice Original"

VeneziaToday è in caricamento