Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Venicemarathon, l'edizione della ripartenza è da record: 4500 iscritti

La 1^ Alì Family Run, corsa non competitiva di 3 chilometri, ha centrato l’obiettivo dei 500 pettorali (numero limite di posti), e ha già raccolto oltre 2.000 euro a favore della Caritas di Jesolo

Venicemarathon e la Città di Jesolo archiviano con soddisfazione l’edizione della ripartenza, il tanto atteso ritorno agli eventi di massa in presenza che ha rappresentato per tutti un vero primo passo verso la normalità.

La ripartenza

Semplici gesti come attaccarsi il pettorale alla t-shirt, sentire la voce dello speaker di partenza, lo sparo di pistola e il pubblico lungo il percorso, hanno rappresentato rituali quasi dimenticati, ma dal sapore ritrovato. In termini numerici, la partecipazione alle 3 manifestazioni ha superato le attese degli organizzatori. La 1^ Alì Family Run, corsa non competitiva di 3 chilometri, ha centrato l’obiettivo dei 500 pettorali (numero limite di posti), ma soprattutto ha già raccolto oltre 2.000 euro a favore della Caritas di Jesolo. La raccolta fondi comunque non finisce qui, perché si potrà continuare a donare fino al 15 luglio su Rete del Dono. 

I numeri

Sono stati invece circa 4.000 gli atleti che hanno dato vita alla 21K e 10K. In molti l’hanno vissuta come una grande festa: Stanchi al traguardo per una fatica alla quale ci si era un po' disabituati, ma sorridenti e felici per aver superato un vero arco d’arrivo, dopo un anno e mezzo di stop alle gare. Emozioni rivissute anche attraverso le diverse “Stories” di Instagram e Facebook, postate dagli atleti e condivise con i social ufficiali della Jesolo BMW Moonlight Half Marathon. Ma la grandezza dell’evento si evince anche da questi numeri: sono stati impiegati circa 500 volontari nei servizi in zona partenza e arrivo e lungo il percorso tra cui 40 agenti di Polizia Locale, una staffetta della Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco, moltissimi volontari coordinati dalla Protezione Civile di Jesolo, 10 km di transenne, oltre 10K di nastro segna percorso per delimitare i campi gara e i servizi; un imponente servizio sanitario coordinato dalla Croce Verde di Cavallino (4 ambulanze, 1 moto-medica, 1 postazione medica avanzata e 2 SAP). In corsa c’erano inoltre 20 medici runners abilitati alle manovre di rianimazione cardiopolmonare e defibrillazione precoce e 30 pacer del gruppo “Quelli del Martedì”. 

Arrivi

Infine, molto emozionanti sono stati gli arrivi di Vincenzo Placida che ha spinto la carrozzina della figlia Valentina affetta dalla sindrome "Cornelia de Lange"  per 21 chilometri e di Silvia Furlani, la runner udinese affetta da sclerosi multipla, che ha completato la sua terza Jesolo BMW Half Marathon in oltre 8 ore. La Jesolo BMW Moonlight Half Marathon è stato solo il primo dei tre eventi organizzati da Venicemarathon. Il prossimo appuntamento è per sabato 28 agosto con il 5^ CMP Venice Night Trail, in attesa dell’evento clou: la 35^ Venicemarathon in programma domenica 24 ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venicemarathon, l'edizione della ripartenza è da record: 4500 iscritti

VeneziaToday è in caricamento