Via il doppio semaforo al nodo del Postiglione: lavori ai nastri di partenza

Sicurezza sul Terraglio, zona a cavallo fra Venezia e Mogliano (Treviso). Nuovo svincolo stradale con la rete ciclopedonale. Investimento per Anas di 5 milioni, i terreni andranno a Generali

Planimetria del Terraglio, archivio

Via libera ai lavori del nodo Postiglione del Terraglio, previa approvazione del Consiglio comunale, che elimina un doppio incrocio semaforico particolarmente pericoloso e spesso teatro di incidenti anche mortali. Una vicenda nota da tempo secondo gli assessori alla Moblità e all'Urbanistica Renato Boraso e Massimiliano De Martin.

La zona è a cavallo fra 2 Comuni, Venezia e Mogliano (Treviso). Il 7 agosto 2018 fu sottoscritta un'intesa le amministrazioni, Anas e Generali spa, che ha lì la sede, per la realizzazione di un nuovo svincolo stradale con la rete ciclopedonale intercomunale sul Terraglio (intersezioni Via Gatta e Via Marocchesa). I Comuni di Venezia e di Mogliano Veneto adottano i provvedimenti, le varianti urbanistiche e acquisiscono i pareri in materia ambientale, paesaggistica, monumentale, idraulica. 

Verrà costruito un by-pass dell’incrocio esistente. La nuova regolamentazione del traffico sulla statale 13 e via Marocchesa, con il passaggio in sede separata dei ciclisti fra il centro di Mogliano e piazza Ferretto a Mestre e da qui fino a Venezia, consentirà maggior sicurezza dell'area e una fluidificazione del traffico. L'investimento per Anas è di 5 milioni di euro su terreni che saranno ceduti da Generali Italia, mentre il Comune di Mogliano trasferirà ad Anas lo studio di prefattibilità tecnico-economico eseguito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anas, una volta ultimate le opere, le darà in gestione ai Comuni di Mogliano Veneto e di Venezia secondo le rispettive competenze territoriali e i due Comuni inseriranno nella propria programmazione i percorsi ciclabili fra Marocco e il centro storico di Mogliano da una parte e la nuova rotatoria e via Penello dall’altra. All’avvio dei lavori, e durante gli stessi, il Comune di Mogliano Veneto riaprirà temporaneamente, con modalità da definire, via Sassi anche ai non residenti fino al completamento dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una soluzione "chiavi in mano" per ricostruire casa con il superbonus 110%

  • Ponte dei Assassini: il luogo che ha impedito ai veneziani di portare la barba lunga

  • La storia del macellaio assassino che ha dato il nome alla Riva de Biasio

  • Colpo grosso a Mestre: il Gratta e Vinci vale 150mila euro

  • Crescono i casi di coronavirus, i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carte false per mantenere in famiglia la licenza di taxi acqueo: denunciati padre e figlia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento