Il Coronavirus non ferma il "volo" su San Marco: Kristian Ghedina plana sulle note dei Led Zeppelin

Il campione di discesa libera rievoca nel suo Volo dell'Aquila 2020 la storica spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004 e sventola la bandiera dei Mondiali di sci Cortina 2021

Un volo dell'Aquila rock ed elettrizzante quello di Kristian Ghedina che si è calato dal campanile di San Marco sulle note del grande successo dei Led Zeppelin Whole Lotta Love, nella vibrante e travolgente versione di Santana che ha infuocato il pubblico di Piazza San Marco con i suoi incredibili assoli di chitarra. Vestito d'amore, di gioco e di follia, i temi del Carnevale di Venezia 2020, il campione di sci di Cortina ha emozionato tutti rievocando, in volo, la spaccata a 140km/h fatta sullo schuss finale di Kitzbuhel nel 2004, una delle sue "folli" imprese sugli sci diventate, poi, storia.

Con addosso un abito di carte da gioco e sulle spalle un cuore rosso fuoco, creazione dell'Atelier Pietro Longhi, Ghedina ha interpretato, con ai piedi i suoi immancabili sci, una versione originale di discesa libera, questa volta, non sulla neve ma in aria, sorvolando, con in mano la bandiera dei Mondiali di Cortina 2021 di cui è Ambassador, la piazza più bella del mondo. 

«Interpretare l'Aquila per me è stato un privilegio - commenta il discesista - stare in aria è sempre stata la mia passione e aver avuto l'opportunità di "sciare" sulla piazza più bella del mondo è stata un'emozione».

Il Volo dell'Aquila, sponsorizzato da RedBull, si riconferma anche quest'anno un evento che vuole sostenere lo sport e i suoi valori nonché sostegno per i prossimi Campionati del Mondo di sci alpino 2021 e le successive Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026. 

Ad attendere l'Aquila, sul palco, Christina Chiabotto, già madrina del Carnevale di Venezia nel 2006.

Il Volo dell'Aquila quest'anno è stato preceduto dall'esibizione sul palco di San Marco dei tre artisti che hanno interpretato dal vivo la canzone "Duri i Banchi" creata per sensibilizzare le persone ai danni subiti da Venezia e dai veneziani per l'Acqua Alta dello scorso novembre. Su invito del sindaco, Leonardo Milone, Sebastiano Franzoi e Francesco Resini hanno emozionato i loro concittadini e tutti i turisti presenti ricordando un momento tragico ma che, allo stesso ttempo, ha dimostrato l'unita e il senso di appartenenza dei veneziani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa succede al corpo se si eliminano i carboidrati?

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Vittoria di Brugnaro, sarà sindaco di Venezia per altri cinque anni

  • Elezioni 2020: Zaia storico sfiora il 77%, la sua civica al 44,63%

  • Sei comuni rinnovano il sindaco e il Consiglio: i risultati

  • Schianto in macchina nella notte, morto un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento