menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La rivolta delle spiagge: prevista pioggia invece c'è il sole. Zaia: "Chiederemo i danni"

Il presidente della Regione: "Domenica c'era chi prendeva il sole, chi ha detto che sarebbe stato brutto ci ha svuotato gli alberghi. Che mettano almeno le percentuali di attendibilità"

"Se continua così chiediamo i danni a questa gente". Il tema delle previsioni meteo "farlocche" è sempre stato a cuore al presidente del Veneto, Luca Zaia. Inevitabile che, dopo un fine settimana all'insegna di caldo e sole quando invece si annunciava la possibilità di temporali e maltempo, il titolare di palazzo Balbi salisse per l'ennesima volte sulle barricate: "La battaglia l'ho sempre fatta io su questo punto - ha rimarcato - o questi signori pubblicano le previsioni e scrivono, specie in tv, la percentuale di attendibilità, oppure chiederemo i danni. Perché se vedi che domani piove e l'attendibilità è al 10 percento vuol dire che 'doman no piove'".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci spieghino cosa hanno studiato"

Il presidente del Veneto si rivolge direttamente ai tecnici che si occupano delle previsioni per siti, portali e televisioni: "Che ci spieghino cosa hanno studiato - ha attaccato - io non ho ancora capito cosa fanno con queste previsioni".

"Per noi conseguenze pesanti"

Non si tratta di un tema su cui Zaia appare disposto a mollare: "Ci causano conseguenze pesanti, perché la più grande industria in Veneto è il turismo, con 17 miliardi di euro di fatturato e 70 milioni di presenze - ha continuato - di questi 32 milioni li facciamo con le spiagge. Ieri (domenica, ndr) avevamo tutte le spiagge collassate. Non è possibile che poi ci sia qualcuno che, scrivendo che ci sarà pioggia o temporale, ci svuoti gli alberghi. E' veramente un grosso problema - ha concluso - non escludo che se non cambia chiederemo i danni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento