rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Alimentazione

Qual è la tazzina perfetta per bere il caffè?

Il materiale, lo spessore, la temperatura, tutte le caratteristiche che rendono ideale una tazzina da caffè

Chi lo dice che a fare un buon caffè è solo il caffè in sé. A rendere perfetto questo momento di relax e condivisione, infatti, non è solo la qualità del caffè che viene assaporato ma anche come viene bevuto e soprattutto quale tazzina viene usata per contenerlo. La tazzina, infatti, incide tantissimo sulla bontà del caffè e sulla sua piacevolezza e sbagliare a scegliere la tazzina può fare davvero la differenza e rovinare, in certi sensi, l'esperienza post pranzo preferita dagli italiani, quella di bere un buon e caldo caffè al bar o a casa. 

Ma come fare per scegliere la tazzina ideale? Innanzitutto bisogna considerare diversi fattori. A rendere ideale una tazzina da caffè sono, in primis, la forma di quest'ultima con il suo piattino abbinato. La tazzina, infatti, deve essere elegante ma non pacchiana, semplice e funzionale per garantire resistenza ma anche un'ottima resa del caffè. La forma della tazzina da caffè, infatti, deve essere in grado di esaltarne il gusto e l'aroma. Per quale forma optare quindi? Meglio una tazzina tronco-conica che riesce a mantenere una buona permanenza della crema e conservare colore e compattezza del liquido. Le tazzine squadrate o troppo sottili, o anche quelle con un diametro nella parte superiore troppo largo, non sono affatto adatte. 

Passiamo ora a un altro fattore da considerare, il manico. Deve essere piacevole alla presa con sole due dita senza che queste tocchino il corpo della tazzina. Anche il colore è fondamentale. Sarebbe meglio scegliere una tazzina bianca e lucida di porcellana perché dona un contrasto cromatico molto bello esaltando il colore del caffè caldo. 

Importante anche considerare il bordo della tazzina che non dovrebbe mai essere scheggiato e lo spessore di questa, importantissimo. La temperatura della bevanda, infatti, va conservata anche grazie allo spessore delle pareti del suo contenitore. La parte superiore deve essere leggermente più sottile per assecondare il contatto con le labbra. 

E, infine, passiamo alla temperatura della tazzina. Il caffè, infatti, andrebbe bevuto in una tazzina di circa 40° in grado di mantenere a lungo la temperatura del caffè. 

Perché ci viene sete dopo aver bevuto il caffè?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Qual è la tazzina perfetta per bere il caffè?

VeneziaToday è in caricamento