Cura della persona

Olio di cocco sui capelli: un toccasana per la cute sensibile e le punte rovinate

I motivi per i quali tutti dovrebbero ricorrere all'uso di questo prodotto naturale per dare un benessere immediato alla propria chioma

Siamo soliti utilizzarlo in cucina, o nelle diete al posto del burro sulle fette biscottate ma l'olio di cocco è un ottimo alleato anche in fatto di cura dei capelli. Questo prodotto, infatti, che può essere acquistato direttamente nel proprio supermercato di fiducia, ha il grandissimo potere di nutrire a fondo i capelli e la cute stessa lasciando anche un ottimo profumo di cocco sulla propria chioma. Capita a tante ragazze di rovinare i propri capelli con un uso eccessivo della piastra o con le colorazioni o anche con la salsedine del mare e se non ci se ne prende cura, i capelli, fanno un po' di "testa loro" seccandosi e perdendo tutta quella brillantezza di cui avrebbero bisogno per essere sani. Se siete tra coloro che odiano tagliare spesso i capelli e non vorrebbero usare prodotti chimici sulla propria testa ecco allora il rimedio adatto a voi. 

Tutti gli utilizzi dell'olio di cocco sui capelli

L'alternativa naturale alle maschere per rimpolpare i capelli spenti e rovinati è senza dubbio l'olio di cocco. Ma come può essere utilizzato e in che modo può venirci in aiuto nella cura del benessere dei nostri capelli? Scopriamolo insieme. 

Come maschera prima dello shampoo?

L'olio di cocco è composto per lo più da acidi grassi a catena media ed è in grado di penetrare a fondo nel capello molto più velocemente di qualsiasi balsamo o maschera. Questo olio è l'ideale per la riparazione delle doppie punte, per idratare i capelli ma anche per dare luce. Utilizzarlo come maschera pre-shampoo sarebbe l'ideale. Ecco allora come procedere. Basta applicare una bella quantità di olio sui capelli inumiditi. L'olio andrà scaldato e sciolto per poi essere applicato sui capelli asciugati all'aria. Dopo l'applicazione, massaggiare e poi pettinare con cura i capelli. L'olio andrebbe lasciato sui capelli per almeno un'ora, meglio se di più, prima di essere sciacquato via dai capelli. Solo ora si può procedere al consueto lavaggio. Il risultato sarà sorprendente. 

Come districante giornaliero

Tutte le ragazze che hanno i capelli ricci o lunghi sanno che districarli non è sempre semplicissimo. Ecco che l'olio di cocco può tornare utile anche in questo. Prima di tutto spazzolare per bene i capelli, poi scaldare l'olio per farlo sciogliere, massaggiare sui capelli dalle estremità verso le radci e districare con pettine a denti larghi o le dita. Si può anche applicare l'olio la sera prima di andare a dormire per lasciarlo agire tutta la notte. 

Come anti forfora

L'olio di cocco è ideale anche come anti forfora e utilizzarlo per curare il proprio cuoio capelluto sensibile può essere di grande aiuto perché ha il potere di nutrire e ammorbidire la cute secca e tendente alle desquamazioni. 

Come protettore dai raggi UV

L'olio di cocco è un eccellente protettore contro i raggi UV del sole ed è ideale utilizzarlo d'estate prima di andare al mare. Basta applicarlo sulle punte o su tutte le lunghezze e poi andare in spiaggia con i capelli profumati di cocco, nutriti e anche protetti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Olio di cocco sui capelli: un toccasana per la cute sensibile e le punte rovinate

VeneziaToday è in caricamento