rotate-mobile
Salute

Il Covid causerebbe anomalie nel cervello a 6 mesi dalla guarigione

Tutti i dettagli dello studio che rivela che dopo appena sei mesi dalla guarigione dal Covid il cervello subirebbe diversi cambiamenti

Il Covid ha cambiato per sempre il corso della vita delle persone ma non solo, anche il cervello sembra aver subito dei danni importanti a causa di questo virus che stiamo ancora affrontando in molte delle sue varianti ancora presenti e diffuse in tutto il mondo. È stato notato, infatti, che anche dopo diversi mesi dalla guarigione dal virus molte persone non solo presentavano svariati sintomi neurologici come difficoltà nella concentrazione, mal di testa frequenti, problemi nel sonno, alterazione di gusto e olfatto, depressione ma anche il loro cervello era cambiato. 

I ricercatori, infatti, hanno studiato, attraverso una speciale risonanza magnetica, il cervello di 46 pazienti guariti da Covid dopo dei mesi e quello di 30 persone sane per metterli a confronto. I dati dello studio hanno mostrato che i pazienti guariti dal Covid avevano anomalie nel lobo frontale e nel tronco cerebrale rispetto alle persone sane. 

Sono state anche riscontrate differenze nella regione del diencefalo ventrale destro del tronco cerebrale, una regione associata a diverse funzioni come il coordinamento con il sistema endocrino per il rilascio degli ormoni, la trasmissione dei segnali motori e la regolamentazione del ciclo sonno- veglia. 

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid causerebbe anomalie nel cervello a 6 mesi dalla guarigione

VeneziaToday è in caricamento