DiLibri

DiLibri

È morto a 70 anni Luis Sepulveda

Il celebre romanziere cileno aveva contratto il coronavirus ed era ricoverato a Oviedo da fine febbraio

Se ne va una delle firme più celebri dell'età contemporanea. Un romanziere che ha saputo raccontare e raccontarsi con la sua scrittura, sempre a cavallo tra il sud America, la sua patria, e l'Europa, dove ha trovato rifugio.  Lo scrittore Luis Sepulveda è morto a 70 anni di coronavirus, da fine febbraio si trovava ricoverato a Oviedo.

LA NOSTRA RECENSIONE: "Il vecchio che leggeva romanzi d'amore"

Sepulveda aveva lasciato il suo Paese, il Cile, dopo un lungo attivismo politico, che si era concluso con oltre 2 anni di carcere, sotto il regime di Augusto Pinochet. Dopo aver vissuto in Germania e Francia, aveva trovato nelle Asturie, in Spagna, la sua seconda casa. La sua fama è legata a opere che lo hanno reso grande a livello internazionale, pezzi di letteratura che saranno ricordati nei libri di scuola. Il vecchio che leggeva romanzi d'amore, datato 1989, è il suo romanzo d'esordio, cui hanno fatto seguito, tra gli altri, Patagonia express. Appunti dal sud del mondo (1995), Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare (1996) e Diario di un killer sentimentale (1996).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento