Pausa cicca

Pausa cicca

Sei motivi per non andare a scuola alle otto

6 ragioni per cui è sacrosanto diritto saltare la lezione delle otto del mattino.O in generale andare a scuola alle otto del mattino,tanto qualunque età tu abbia sempre le otto del mattino sono.

Gli scienziati dell’Università di Oxford (che non servo io a dirlo, sono delle bestie) hanno detto che gli studenti fino ai vent’anni andrebbero meglio a scuola se andassero a letto a mezzanotte e si svegliassero alle dieci. Io a mezzanotte ho appena iniziato a giocare alla playstation con il coinquilino e tutti i giorni dal lunedì al venerdì mi sveglio alle sette e mezza perché c’ho sta lezione delle otto che per quanto uno ci provi a cambiare le cose rimane lì, mi fa del bullismo praticamente. Ecco dunque una lista di sei ragioni per cui è sacrosanto diritto saltare la lezione delle otto del mattino. O in generale andare a scuola alle otto del mattino, tanto qualunque età tu abbia sempre le otto del mattino sono.

#1: Citando Batman: “la notte è sempre più scura prima dell’alba”. Ma soprattutto è più fredda, fatemi iniziare la giornata quanto meno insieme al Sole, che mi congelo tutte le volte per arrivare in classe. Ve prego.

#2: All’Università si interessano così poco se vai o meno a lezione che ti tolgono il gusto di bruciare… A parte per la lezione delle otto, che a saltare quella ci si gode sempre.

#3: Esiste una sola particolare categoria di persone che alle otto del mattino è già sveglia da due ore, i personaggi in questione sono quelli che vedi passare in tenuta da jogging affianco all’autobus e ti chiedi “ma come fanno?”. C’hanno girato un film su questi soggetti, si chiama American Psyco.

#4: Quando avevo sette anni la prima serata in televisione iniziava alle 20 e almeno uno sapeva che – nel caso remotissimo in cui tua madre non ti avesse costretto ad andartene a letto alle nove causandoti il noto “complesso del primo tempo” – c’era la possibilità di guardarsi il film figo e essere in branda alle dieci e mezza al massimo. Da quando i film cominciano alle nove e mezza, per finire – dopo ventisette pubblicità– alle due, uno deve scegliere se scoprire come minchia muore Joker o svegliarsi la mattina con la sua stessa faccia, senza sorriso però. E non mi sembra giusto.

#5: Nessuno si sveglia presto di sua spontanea volontà, perciò devi piazzarti la sveglia. La tecnologia ha fatto passi da gigante, ma ancora non è riuscita a produrre una suoneria che eviti alle persone di svegliarsi già incazzati. Alle sette del mattino non conta con che piede scendi dal letto, non avresti dovuto scendere.

#6: La prima ora la si passa a dormire ad occhi aperti. Tanto valeva lasciarli chiusi no?

Pausa cicca

L'Università è quella parte di vita passata a fare pausa da quello che i tuoi credano tu stia facendo

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
VeneziaToday è in caricamento