rotate-mobile
ViviVenezia

Opinioni

ViviVenezia

A cura di Gianluca Anoè

Le maschere più belle di Venezia, Colombina: origini, storia, curiosità

Colombina è l'altra famosissima maschera di origini veneziane, l'unica figura femminile in grado di prendere la scena della commedia dell'Arte al pari di Arlecchino e dei blasonati "colleghi" maschi.

Scopri le maschere più famose

Storia

Sebbene già Pluto tratteggi questo tipo di figura nelle commedie e sebbene sia presente in qualche modo nei testi degli Accademici Intronati di Siena del 1530, Colombina è di origini veneziane ed è l'evoluzione dell'anziana Fantesca. Nelle commedie di Goldoni è figura scaltra e impertinente.

Caratteristiche

Incarna la tipica figura della servetta furba, maliziosa, intraprendente, vivace. Di aspetto grazioso, è oggetto delle attenzioni del padrone Pantalone, sebbene sia l'innamorata di Arlecchino. E' servetta fedele anche della figlia del padrone, Rosaura, della quale è complice: le avventure amorose della padrona, con annessi messaggi segreti, con lei sono al sicuro. Questa sua sorta di fedeltà la rende anche bugiarda agli occhi degli altri, in particolare del padrone Pantalone che controlla le mosse della figlia, ma forse proprio per questo guadagna le simpatie del pubblico. Donna forte, non manca di mettere in riga l'amato Arlecchino o i corteggiatori troppo impertinenti.

Il costume

Il suo è il tipico costume della servetta: in testa porta la tipica crestina bianca, mentre indossa anche una gonna a balze, un corpetto e un grembiule con le tasche utile per nascondere i messaggi d'amore della sua padrona.

Curiosità

Conosciuta anche con i nomi Diamantina, Marinetta, Franceschetta, Marietta, Violetta, Corallina, Bettina, spesso è vestita come Arlecchino perchè identificata come sua compagna con il nome di Arlecchina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Le maschere più belle di Venezia, Colombina: origini, storia, curiosità

VeneziaToday è in caricamento